Mercoledì, 4 Agosto 2021
Cronaca

Discarica sotto sequestro a Conversano, ipotesi Trani per lo smaltimento

Comune, Provincia e Regione al lavoro per scongiurare un'emergenza rifiuti nel Sud-Est barese. Se la Procura non dovesse concedere la facoltà d'uso, lo smaltimento dell'umido potrebbe essere spostato a Trani

Lo smaltimento dei rifiuti  dei 21 Comuni dell'Ato 5 nella discarica di Trani. E' una delle ipotesi sulle quali stanno lavorando Comune, Provincia e Regione all'indomani del sequestro di parte della discarica di contrada Martucci a Conversano.

Il sequestro è stato disposto sabato scorso dalla Procura di Bari che indaga  su presunte irregolarità nello smaltimento dei rifiuti, in seguito alla denuncia di un ex operaio dell'impianto. Per le istituzioni locali, comunque, in questo momento, la priorità resta quella di scongiurare un'eventuale emergenza nella raccolta dei rifiuti, visto che nell'impianto di Conversano confluisce la spazzatura dei 21 Comuni del sud-est barese appartenenti all'Ato 5.

In attesa che il magistrato decida se concedere o meno la facoltà d'uso dell'impianto sequestrato, l'assessore regionale all'Ambiente Lorenzo Nicastro ha assicurato che la Regione si è attivata per cercare una soluzione, che potrebbe essere appunto quella di spostare lo smaltimento nella discarica tranese; sarebbe stata esclusa invece l'ipotesi di un trasferimento fuori regione dei compattatori.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Discarica sotto sequestro a Conversano, ipotesi Trani per lo smaltimento

BariToday è in caricamento