Mercoledì, 16 Giugno 2021
Cronaca

Rifiuti pericolosi e scarti industriali, sequestrate due discariche abusive all'interno del porto

Sigilli della Guardia costiera alle due aree estese all'incirca 2mila metri quadri. Denunciati i responsabili delle imprese che avevano in gestione i due spazi

Due aree del porto di Bari trasformate in vere e proprie discariche abusive di rifiuti speciali, come mezzi meccanici in disuso e bidoni contenenti olii esausti di origine industriale. A mettere sotto sequestro i due depositi, dell'estensione complessiva di circa duemila metri quadri, i militari del Nucleo di Polizia giudiziaria della Guardia costiera, al termine di un'indagine coordinata dalla Procura della Repubblcia di Bari.

Le due aree demaniali marittime, una delle quali gestita da un consorzio di imprese portuali, erano state adibite a deposito illecito di rifiuti, inquinando anche il suolo circostante, contaminato dalla presenza di sostanze oleose in quantità tale da creare un vero e proprio strato fangoso. Nella stessa zona è stata rilevata di presenza di diversi container, collocati sul suolo pubblico senza la necessaria licenza di autorizzazione.

Le aree, sottoposte a sequestro penale, sono state anche delimitate a tutela della pubblica incolumità. I responsabili dei depositi sono stati denunciati all'Autorità giudiziaria per gravi violazioni ambientali e demaniali. Le verifiche di polizia ambientale proseguiranno anche nei prossimi giorni per accertare eventuali altri illeciti e responsabilità.

discarica-3

Gallery

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rifiuti pericolosi e scarti industriali, sequestrate due discariche abusive all'interno del porto

BariToday è in caricamento