Nell'appartamento marijuana, cocaina e tre bombe artigianali: blitz dei carabinieri, tre in manette

Gli arresti ad Altamura: presi un 35enne pregiudicato e due giovani incensurati. Droga e materiale esplodente erano in un'abitazione del centro cittadino, dove i tre non risiedevano

Nell'appartamento al quinto piano, in un edificio nel centro di Altamura, nascondevano un vero e proprio bazar della droga, insieme a tre ordigni artigianali del peso complessivo di oltre quattro chili. A scoprire il 'covo', arrestando tre uomini, sono stati i carabinieri.

I militari impegnati in un servizio antidroga hanno notato i tre - tra cui un 35enne pregiudicato del luogo - che, con fare sospetto, uscivano da un condominio del centro cittadino. Nessuno dei tre, però, è risultato risiedere in quel palazzo: una circostanza che ha spinto i carabinieri ad approfondire i controlli perquisendo gli uomini. Uno di essi è stato così trovato in possesso di un mazzo di chiavi che ha così consentito ai carabinieri di accedere al condominio e poi ad un appartamento al quinto piano. Qui i militari si sono trovati di fronte ad un vero e proprio bazar della droga. In particolare sono stati rinvenuti e sottoposti a sequestro tre sacchetti in cellophane contenenti complessivamente 810 grammi di marjuana, 289 dosi di cocaina del peso complessivo di 242 grammi, un bilancino di precisione, vario materiale per il taglio e confezionamento della sostanza e inoltre tre ordigni artigianali contenenti polvere da sparo per complessivi 4 chili.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il soggetto in possesso delle chiavi, un pregiudicato  35enne del luogo, non è stato in grado di fornire giustificazioni in ordine alla disponibilità del locale, così come gli altri due, rispettivamente di 29 e 34 anni, incensurati, non hanno fornito alcuna versione in merito  al rinvenimento delle sostanze stupefacenti e del materiale esplodente. Tutti e tre sono stati condotti in carcere: rispondono  di detenzione di sostanze stupefacenti ai fini di spaccio e detenzione illegale di materiale esplodente.  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Piccioni su balconi e grondaie: i sistemi per allontanarli da casa

  • Chiude dopo più di 20 anni il Disney Store di via Sparano a Bari: a rischio 13 lavoratori, proclamato sciopero

  • Regionali Puglia 2020, seggi aperti: corsa a otto per la presidenza

  • Positiva al covid rompe la quarantena ed esce a fare la spesa: denunciata una donna nel Barese

  • Operatrice positiva al Covid, chiude asilo nido a Bari

  • A Bari vecchia 38 positivi al Covid e Decaro mette in guardia i residenti: "A breve confronto con i gestori dei locali"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BariToday è in caricamento