Mercoledì, 22 Settembre 2021
Cronaca

In autostrada con il carico di cocaina e marijuana nel camion: sequestrata droga per 600mila euro, corriere in manette

L'operazione della Guardia di Finanza di Bari: il mezzo era diretto ad Andria. In manette è finito un 35enne andriese, incensurato

Alla guida di un camion frigo, era partito dalla Calabria ed era diretto ad Andria. I militari del Nucleo di Polizia Economico-Finanziaria hanno intercettato l'uomo, al volante di un autocarro con targa tedesca, sul tratto nord della Salerno-Reggio Calabria. A bordo del mezzo, ufficialmente, trasportava alcuni formaggi e salumi acquistati nella regione, ma il valore esiguo del carico (circa 200 euro, come attestato dalla documentazione fiscale esibita) non ha convinto i finanzieri. Così il mezzo è stato condotto nel porto di Bari per controlli più approfonditi.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Ad insospettire i militari è stato anche un altro dettaglio: il vano di carico coibentato era costituito da pannelli in vetroresina e guarnizioni oggetto di recente sostituzione, una circostanza tale da far pensare alla possibile presenza di intercapedini per occultare merce illecita. Una volta nel porto, l’automezzo è stato sottoposto ad un’approfondita perquisizione con l’ausilio di due unità cinofile antidroga del Gruppo Pronto Impiego della Guardia di Finanza di Bari. In tale contesto Lady e Ghia, due splendidi esemplari di pastore tedesco, ancora una volta hanno colto nel segno: infatti, i due cani - non appena entrati nel vano frigo - hanno segnalato in modo estremamente deciso la presenza di sostanza stupefacente, tuttavia non visibile all’interno del cassone. 

Quindi, le accurate attività di perquisizione degli esperti antidroga del G.I.C.O. - svolte con la collaborazione di due equipaggi del Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco appositamente attivati e muniti di attrezzature specialistiche - hanno consentito di individuare un doppio fondo creato ad arte nel tetto del cassone frigo, in tutta la sua lunghezza, dotato di un congegno di apertura idraulico, attivabile da un comando nascosto. All’esito delle operazioni, lo stupefacente - per un valore commerciale al dettaglio di oltre 600.000 euro - e il mezzo di trasporto utilizzato dal corriere sono stati sottoposti a sequestro, mentre il responsabile del traffico illecito - un 35enne andriese incensurato, residente in Germania - è stato arrestato e condotto in carcere a Bari, a disposizione della Autorità Giudiziaria.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

In autostrada con il carico di cocaina e marijuana nel camion: sequestrata droga per 600mila euro, corriere in manette

BariToday è in caricamento