Nell'involucro di alluminio era nascosta 'l'eroina dei poveri': sequestrata tra le campagne di Rutigliano

Si tratta del 'Cobret', droga commercializzata principalmente nel Campano. I finanzieri hanno sequestrato 200 grammi di sostanza stupefacente durante un controllo

Arriva anche nel Barese il 'Cobret', un particolare tipo di eroina commercializzata principalmente nella zona di Scampia, in provincia di Napoli. I finanzieri, durante un controllo in una strada poderale nell'agro di Rutigliano, hanno trovato un grosso involucro di plastica, sigillato con nastro adesivo. Al suo interno erano nascosti 200 grammi della cosiddetta 'eroina dei disperati'.

La sostanza di colore marroncino - ricavata dagli scarti dell’eroina e tagliata con sostanze tossiche - è stata quindi sequestrata. La sua assunzione viene attraverso iniezione della polvere sciolta in acqua con acido citrico ovvero inalazione diretta della stessa o dei fumi derivanti dalla sua combustione e gli effetti, di durata ridotta, causano un immediato senso di eccitazione nonché di onnipotenza e sembrerebbero essere simili a quelli di un morso di un cobra (da cui deriverebbe il suo nome. Continua quindi incessante l'azione di contrasto allo spaccio delle Fiamme gialle, che nella stessa giornata hanno arrestato anche un pusher ad Altamura.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Blitz della Finanza a Bari, raffica di arresti e sequestri: smantellato traffico di armi e droga dall'Albania

  • Grave incidente tra due auto: morti un uomo e una donna. Deceduto anche il loro cagnolino

  • Traffico di droga e armi dall'Albania, quindici arresti a Bari: i nomi

  • Allarme bomba in piazza Moro, trovato borsone sospetto: l'area è stata transennata

  • Fulmine colpisce aereo Ryanair, odissea per i passeggeri del Bari-Londra: partiti con 10 ore di ritardo

  • Le orecchiette di Bari vecchia finiscono sul New York Times: in prima pagina il "crimine della pasta"

Torna su
BariToday è in caricamento