Cronaca

Droga nel doppiofondo dell'auto, maxi sequestro di eroina al porto: un arresto

In manette una cittadina serba di 30 anni. Il carico clandestino - circa 21 chili di droga del valore di un milione e mezzo di euro - era nascosto in vani ricavati sotto il pianale e nei longheroni laterali

Ventuno chili di eroina, suddivisa in quarantuno panetti: un carico clandestino che, piazzato sul mercato dei traffici illeciti, avrebbe fruttato almeno un milione e mezzo di euro. Ad intercettarlo e sequestrarlo, nel porto di Bari, sono stati i finanzieri del Gruppo Bari, in collaborazione con funzionari del locale Servizio Antifrode dell’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli

La droga era nascosta a bordo di un'Alfa Romeo 156, appena sbarcata dalla motonave “Claudia” proveniente da Durazzo. Alla guida una distinta signora di nazionalità serba, di 30 anni, che però al normale controllo dei finanzieri non è riuscita a nascondere un certo nervosismo. Così i militari hanno deciso di approfondire la perquisizione, scoprendo l'eroina nascosta all’interno di doppifondi creati sotto il pianale e nei longheroni laterali.

La donna è stata arrestata e condotta nella Casa Circondariale di Bari, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria, cui dovrà rispondere del reato di traffico internazionale di sostanze stupefacenti, mentre il mezzo utilizzato per il trasporto è stato sottoposto a sequestro.

Si tratta di uno dei più importanti sequestri di eroina operato negli ultimi anni nel porto di Bari.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Droga nel doppiofondo dell'auto, maxi sequestro di eroina al porto: un arresto

BariToday è in caricamento