Giovedì, 21 Ottobre 2021
Cronaca

Lavori non autorizzati nel Parco dell'Alta Murgia, sequestrato manufatto abusivo

L'intervento degli uomini del Corpo forestale dello Stato, che hanno accertato interventi non autorizzati per l'ampliamento di una masseria storica, in un'area sottoposta a vincolo paesaggistico

Continuano i controlli del Corpo Forestale dello Stato a tutela dei territori del Parco Nazionale dell’Alta Murgia. 

Nei giorni scorsi i Forestali del Coordinamento Territoriale per l’Ambiente di Altamura e del Comando Stazione di Andria sono intervenuti in località “La Minarca”, all’interno di un complesso aziendale con annessa masseria storica, in cui erano in atto lavori edilizi di ampliamento di un manufatto esistente, per cambiarne destinazione d'uso.

Le successive indagini hanno accertato che i lavori era stati avviati nonostante l'assenza di titoli abilitativi in materia edilizia e soprattutto in totale carenza di ogni altra autorizzazione paesistico-ambientale, a cominciare dal necessario nulla osta dell’Ente Parco  nazionale. Gli interventi - ha accertato la Forestale - non solo sono stati eseguiti in area sottoposta a più vincoli sotto il profilo paesaggistico (area parco, Zona di Protezione Speciale e area a vincolo paesaggistico diffuso),  ma  anche violando la normativa antisismica.  Per questo, accertata la violazione alla specifica normativa di settore,  gli uomini della Forestale hanno messo sotto sequestro l’immobile, denunciando alla magistratura competente di Trani un soggetto quale esecutore materiale e committente dei lavori.
 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lavori non autorizzati nel Parco dell'Alta Murgia, sequestrato manufatto abusivo

BariToday è in caricamento