Mercoledì, 12 Maggio 2021
Cronaca

Somme ed assegni familiari percepiti "irregolarmente", nei guai militare dell'esercito: sequestrati beni per 127mila euro

In azione i militari della Guardia di Finanza su richiesta della Procura della Corte dei Conti: nell'elenco immobili, conti correnti ed altre voci di compenso

Beni per un valore complessivo di circa 127mila euro sono stati sequestrati dalla Guardia di Finanza, su richiesta della Procura regionale della Corte dei Conti di Bari, nei confronti di un 55enne sottoufficiale dell'esercito originario di Altamura. Secondo gli inquirenti, si tratterebbe di una "illegittima autoliquidazione di somme in eccesso rispetto a quelle spettanti", riferite al periodo 2002-2017. Il militare avrebbe percepito indebitamente assegni per il nucleo familiare per una cifra pari ad oltre 9mila euro (per la sola annualità 2017) ed altre voci di compenso considerate non spettanti, per gli anni precedenti, del valore din circa 118mila euro. Disposto, dunque, il sequestro di 4 immobili, terreni, conti correnti ed altre somme. L'uomo sarà citato in giudizio a novembre. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Somme ed assegni familiari percepiti "irregolarmente", nei guai militare dell'esercito: sequestrati beni per 127mila euro

BariToday è in caricamento