Martedì, 18 Maggio 2021
Cronaca

Sequestrate 300 pellicce illegali provenienti dalla Cina: controlli della Forestale, scattano le multe

La merce requisita avrebbe fruttato circa 200mila euro se immessa sul mercato. L'operazione messa a segno in numerosi centri della Puglia

I Carabinieri Forestali del Cites di Bari hanno sequestrato, in numerosi centri della Puglia circa 300 capi di abbigliamento di provenienza cinese, tra cui numerosi capispalla sprovvisti di etichetta che specifichi il confezionamento o meno con pellicce di animali allevati nel Paese asiatico, tra cui procione, coyote, lince e altri esemplari vietati in Unione Europea. le normative, infatti, proibiscono l'importazione di questo tipo di prodotti realizzati con questi animali, provenienti da Paesi in cui non è certo l'utilizzo o meno di metodi cruenti che producano pesanti sofferenze tra cattura, allevamento e abbattimento. Oltre al sequestro della merce (del valore di mercato di circa 200mila euro), i militari hanno elevato numerose sanzioni amministrative per un totale di 20mila euro.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sequestrate 300 pellicce illegali provenienti dalla Cina: controlli della Forestale, scattano le multe

BariToday è in caricamento