menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

"Prodotti ittici senza la documentazione obbligatoria": doppio sequestro a Bitritto

L'operazione della Guardia costiera ha riguardato nel Barese due esercizi commerciali: una pescheria e un ristorante etnico. Oltre sette quintali di pesce e derivati sequestrati in tutta la Puglia

Prodotti ittici congelati senza la documentazione di provenienza e uova di pesce con coloranti non segnalati adeguatamente. Ha riguardato anche due ristoratori di Bitritto l'operazione complessa, conclusasi ieri, portata avanti in pescherie e ristoranti di pesce di tutta la Puglia dalla Guardia Costiera, coordinati dal 6° Centro di Controllo Area Pesca della Direzione Marittima di Bari. Nell'ambito dell'operazione sono stati effettuati 384 controlli, con 29 illeciti (per un totale di circa 220mila euro di sanzioni) e tre reati riscontrati. In totale sono stati effettuati 24 sequestri di merce ittica, per un peso complessivo di oltre sette quintali.

I sequestri a Bitritto

In particolare sono due i sequestri effettuati nella città in provincia di Bari. Il primo riguarda una pescheria e friggitoria, dove sono stati scoperti 17 chilogrammi di prodotto ittico congelato (sgombri, alici, gamberoni, gamberi rosa, cozze sgusciate, mazzancolle e seppie), senza l'obbligatoria documentazione di provenienza. In un ristorante etnico, invece, la Guardia costiera ha scoperto 13 confezioni da mezzo chilo di uova di pesce volante contenente il colorante alimentare E110, la cui presenza doveva essere segnalata per legge con la scritta “può influire negativamente sull’attività e l’attenzione dei bambini”. 

pesce-3-5

Soddisfatto della riuscita dell'operazione il contrammiraglio Giuseppe Meli, direttore marittimo della Puglia e Basilicata Jonica:

La tutela delle risorse ittiche, ed ancor prima del consumatore finale, è un compito istituzionalmente riconosciuto dalla Guardia Costiera; compito al quale i militari assolvono quotidianamente con impegno e determinazione, sentendosi investiti dal compito primario di assicurare il rispetto delle norme a tutela del consumatore, e per il corretto operato dell’utenza del mare

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento