rotate-mobile
Mercoledì, 17 Agosto 2022
Cronaca

Nel deposito abusivo prodotti ittici mal conservati, destinati a un ristorante barese: scatta il sequestro

Sequestrati 70 chili di prodotti surgelati, su cui non erano presenti neanche le etichette per indicare la provenienza del materiale. Controlli anche in una pescheria della provincia, in cui veniva venduto un pesce di specie in ripopolamento

Prodotti ittici surgelati in cattivo stato di conservazione, destinati ai clienti di un ristorante barese. A scoprirlo durante un controllo in città nella giornata del 5 agosto sono stati gli ispettori del sesto Centro di Controllo Area Pesca della Direzione Marittima di Bari: il deposito abusivo era attiguo al ristorante e all'interno sono stati sequestrati ben 70 chili di prodotti surgelati, che non avevano alcun tipo di etichettatura che indicasse i dettagli della commercializzazione. Per il titolare del ristorante sono così scattate due multe: una da 3mila euro per l'uso del locale come deposito senza le autorizzazioni e una da 1500 euro per il cattivo stato di conservazione dei prodotti. 

Nella stessa giornata inoltre, veniva sequestrato, in una pescheria del comune di Triggiano un esemplare di pesce spada di soli 7 kg, di gran lunga inferiore ai 140 centimetri, misura minima che ne consente la cattura e la successiva commercializzazione, al fine di tutelare il ripopolamento della specie: in questo caso al titolare è stato multato per 660 euro.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nel deposito abusivo prodotti ittici mal conservati, destinati a un ristorante barese: scatta il sequestro

BariToday è in caricamento