menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Pesce e frutti di mare senza documenti di tracciabilità: sequestri in 3 pescherie di Monopoli

Operazione della Guardia Costiera, che ha trovato alici marinate, seppie, “cipolle di mare” e “razze” privi di autorizzazione sanitaria

Pesce e frutti di mare di sequestrati in tre diverse pescherie di Monopoli, con i proprietari sanzionati ciascuno per 1500 euro. Succede a Monopoli, dove gli uomini della Guardia Costiera della Direzione Marittima di Bari hanno accertato illeciti e violazioni durante alcuni controlli sulla filiera ittica barese, relativi alla mancata tracciabilità del prodotto e all'assenza di autorizzazione sanitaria.

In tre dei quattro esercizi commerciali sono stati sequestrati 190 chili di cozze (in parte già sgusciate e contenute in vaschette) prive di etichettatura e di qualsivoglia elemento di tracciabilità, 2 chili di alici marinate, 4 chili di seppie, 13,5 chili di “cipolle di mare” e “razze”. "Le attività di monitoraggio e verifica della filiera della pesca - spiegano dalla Guardia di Finanza in una nota - proseguiranno senza soluzione di continuità nel corso delle prossime settimane, allo scopo di garantire la genuinità e freschezza del prodotto ittico commercializzato, a tutela della salute dei consumatori".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento