Cronaca

Scarpe e tomaie con falsi 'made in Italy', maxi sequestro al porto: rinvenuti oltre 35mila pezzi

La merce è stata rinvenuta in due distinte operazioni che hanno coinvolto mezzi provenienti rispettivamente da Turchia e Albania, sbarcati nello scalo barese

Due distinti sequestri riguardanti scarpe e pezzi di calzature sono stati messi a segno da funzionari dell'Agenzia delle Dogane e Monopoli nel porto di Bari: nel primo caso, a bordo di un camion proveniente dall'Albania, sono state rinvenute 35mila tomaie tagliate e orlate con i sottopiedi, destinate ad una ditta del Bresciano, su cui erano state apposte etichette adesive che falsamente indicavano una provenienza 'Made in Italy' dei prodotti. Il legale rappresentante della ditta è stato denunciato e la merce affidata in custodia giudiziale.

Nella seconda operazione, rinvenute 440 paia di calzature con il marchio italiano Massimo Granieri, ma prodotte in Turchia. La merce, caricata su un automezzo proveniente dallo stesso Paese e destinata a una ditta del nord barese, è stata quindi sequestrata.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scarpe e tomaie con falsi 'made in Italy', maxi sequestro al porto: rinvenuti oltre 35mila pezzi

BariToday è in caricamento