Gasolio dichiarato come olio vegetale: sequestrate 52 tonnellate in un tir nella stazione di Bari

Controlli effettuati da funzionari dell’Agenzia Dogane e Monopoli di Bari, in collaborazione con la Guardia di Finanza. Denunciati i tre autisti del tir sottoposto alle verifiche

I funzionari dell’Agenzia Dogane e Monopoli di Bari, in collaborazione con la Guardia di Finanza, hanno sequestrato, nello scalo ferroviario di Bari, 52 tonnellate di prodotto energetico in contrabbando, rinvenuto in un autoarticolato. La merce, dichiarata come olio vegetale, prodotto non sottoposto al pagamento delle accise: gli accertamenti effettuati nel laboratrio Chimico delle Dogane, hanno permesso di appurare che in realtà si trattava di una "miscela assimilabile fiscalmente al gasolio". Denunciati i 3 autisti del mezzo. 
 

Potrebbe interessarti

  • Cos'è la Malmignatta e cosa fare in caso di morso

  • Come tenere puliti e privi di germi e batteri i bidoncini della spazzatura

  • Forno a microonde, quali sono i reali rischi per la salute?

  • ''La Uascèzze''

I più letti della settimana

  • Domatore ucciso dalle tigri, la titolare del circo: "Non è stato sbranato, ferita accidentale"

  • Punta la pistola contro universitari e pretende di parcheggiare: "Toglietevi da lì", paura per 3 ragazzi a San Pasquale

  • Il quartiere Libertà piange Fransua: cordoglio e messaggi di ricordo sui social

  • Da Giovinazzo a Fesca trasportata dal mare mosso: gabbia per l'allevamento pesci recuperata dalla Guardia Costiera

  • In arrivo un'altra ondata di maltempo: allerta arancione per martedì, previsti temporali e grandine

  • Dal gioco d'azzardo alle estorsioni agli imprenditori: la mappa dei racket dei clan in città

Torna su
BariToday è in caricamento