Mercoledì, 22 Settembre 2021
Cronaca

Maxi sequestro di beni all'editore Mario Ciancio Sanfilippo: sigilli anche alle quote della Gazzetta del Mezzogiorno

Il provvedimento è stato richiesto dalla DDA nei confronti dell'editore e direttore del quotidiano La Sicilia, sotto processo per concorso esterno in associazione mafiosa

Mario Ciancio Sanfilippo (Foto di CataniaToday)

Maxi sequestro di beni nel confronto del Gruppo Ciancio, guidato dall'editore e direttore del quotidiano La Sicilia, Mario Ciancio Sanfilippo. A disporre i sigilli a conti correnti, polizze assicurative, 31 società, quote di partecipazione in altre sette società e beni immobili è stata la Direzione Distrettuale antimafia, visto che l'imprenditore è sotto processo per concorso esterno all'associazione mafiosa.

Tra le altre sette società, c'è anche il quotidiano pugliese La Gazzetta del Mezzogiorno, di cui Ciancio detiene le quote di maggioranza, oltre a due emittenti televisive regionali ('Antenna Sicilia' e 'Telecolor'). Il Tribunale ha nominato dei commissari giudiziari per garantire la continuazione dell'attività del gruppo. In totale il sequestro è di almeno 150 milioni, anche se ancora in corso di quantificazione. Il provvedimento è stato eseguito dai Carabinieri del Ros e del Comando Provinciale di Catania.

Maggiori dettagli nell'articolo di CataniaToday

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Maxi sequestro di beni all'editore Mario Ciancio Sanfilippo: sigilli anche alle quote della Gazzetta del Mezzogiorno

BariToday è in caricamento