menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Sequestrato un lussuoso residence con piscina: "Riconducibile a pregiudicato"

La struttura, del valore di circa due milioni di euro si trova a Corato ed è dotata di miniappartamenti, ristorante e giardino

I Carabinieri hanno sequestrato, a Corato, un lussuoso residence del valore di 2 milioni di euro, di proprietà di un istituto di credito ma, secondo gli inquirenti, di fatto nella disponibilità di Savino Tondo, 60enne pregiudicato per associazione per delinquere finalizzata al furto ed alla ricettazione, falsità ideologica, esercizio arbitrario dell’attività finanziaria, già sorvegliato speciale nei cui confronti, a maggio del 2016, vi era stato già un sequestro di beni, per un valore stimato in 120 milioni di euro.

Mini-appartamenti, piscina e giardino

Il sequestro è stato disposto dal Tribunale di Trani su proposta della locale Procura dopo accertamenti bancari svolti dai Carabinieri che hanno dimostrato come l'istituto di credito abbia stipulato un contratto con una società locataria già sequestrata e riconducibile a Savino Longo, in violazione della normatica antiriciclaggio. Secondo gli investigatori,

VIDEO: GLI INTERNI DEL RESIDENCE SEQUESTRATO

Tondo avrebbe il pagamento dei canoni di locazione attraverso l’impiego di proventi di natura illecita. La lussuosa struttura, situata in un posizione privilegiata sulle colline coratine, è dotata di 10 camere e 5 mini appartamenti, ristorante annesso, piscina ed ampio giardino.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento