In auto con cinquemila ricci e decine di kg di bianchetto: i prodotti erano diretti in una pescheria di Bari

Per il trasgressore è scattata una multa da 5500 euro. Gli esemplari sono stati rigettati in mare dalla Guardia Costiera del capoluogo pugliese

Immagine di repertorio

La Guardia Costiera ha sequestrato 5mila ricci di mare (per un totale di circa 150 kg) senza tracciabilità e 65 kg di bianchetto, specie la cui pesca, detenzione e commercializzazione sono vietati: i prodotti ittici sono stati rinvenuti sulla Statale 100 a bordo di un'autovettura proveniente da Taranto e condotta dal titolare di una pescheria di Bari.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Per il trasgressore è scattata una multa da 5500 euro. Ricci e bianchetto, spiega la Guardia costiera, sono stati rigettati in mare poiché ancora vivi.

Allegati

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il van di Borghese sbarca a Bari: lo chef premia il miglior ristorante di crudo di mare

  • "Qui il crudo di mare è una vera favola", Alessandro Borghese e la sfida di '4 Ristoranti' a Bari: il migliore? E' a Santo Spirito

  • Arriva il freddo russo, temperature in picchiata anche in Puglia: rischio neve a quote basse

  • Nuovo Dpcm in arrivo: ecco regole e restrizioni, cosa cambia dal 16 gennaio. Puglia verso l'arancione

  • Un'altra stretta con il nuovo decreto anti Covid: Puglia verso la zona arancione?

  • Coronavirus, a Bari oltre 3mila casi accertati: l'area San Girolamo-Fesca-Stanic-San Paolo è la più colpita

Torna su
BariToday è in caricamento