rotate-mobile
Cronaca Castellana Grotte

Vendevano ricci senza la documentazione di provenienza: 6mila euro di multa per due commercianti

Operazione della Guardia costiera nelle aree di Castellana Grotte e Monopoli. Uno dei due fermati era un ambulante, sprovvisto anche dell'autorizzazione sanitaria

Circa 1200 ricci di mare sono stati sequestrati dalla Guardia Costiera nel Barese in due distinte operazioni avvenute ieri, 31 gennaio e oggi, primo febbraio. In entrambi i casi i commercianti sono stati fermati perché stavano vendendo il prodotto  senza la necessaria documentazione di rintracciabilità. La prima operazione è avvenuta nell'area di Castellana Grotte, con il successivo sequestro di 800 ricci, mentre la seconda in zona 'Porto Rosso' a Monopoli.

ricci 2-2-2

Per i due è scattata la sanzione per 6mila euro, vista l'assenza anche dell'autorizzazione sanitaria da parte del secondo commerciante, che era ambulante. Il prodotto sequestrato era ancora vivo e per questo è stato nuovamente gettato in mare.

Gallery

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vendevano ricci senza la documentazione di provenienza: 6mila euro di multa per due commercianti

BariToday è in caricamento