Giovedì, 13 Maggio 2021
Cronaca

Falsi permessi per realizzare strutture abusive nell'area vincolata a Polignano: scatta il sequestro, quattro indagati

Operazione della Guardia costiera nell'ambito dei controlli di '30 days at sea 3.0' : in località Pietra Egea era stato realizzato un b&b, docce e altri servizi igienici, oltre a un bunker in cemento

Sigilli ad alcune strutture abusive sul litorale sud di Bari, per la precisione in località 'Pietra Egea' del Comune di Polignano. La Guardia Costiera è intervenuta per sequestrare, su disposizione del gip del Tribunale, un'area di circa 13mila metri quadri, sottoposta a vincolo paesaggistico, nel quale sono stati accertati reati in campo edilizio, demaniale e paesaggistico. Si tratta di una struttura abusiva di circa 600 metri quadrati, composta da tre mini-appartamenti, utilizzata come bed and breakfast, di strutture precarie adibite a servizi igienici e deposito, piazzali, docce, un varco di accesso al mare, muri di recinzione con inserti di cemento e persino un 'ecomostro', costituito da un bunker seminterrato in cemento armato di circa 500 mq. Il tutto realizzato a pochi passi dal mare senza alcun titolo edilizio ma, al fine di tentare di eludere i controlli, falsificando materialmente diversi permessi per la costruzione, nonché un’autorizzazione ai sensi dell’articolo 55 del Codice della Navigazione.

Sono al momento quattro gli indagati, tra cui i due proprietari dell’area, il legale rappresentante della società che gestisce la struttura ricettiva, e l’ex tecnico di fiducia che si ritiene sia l’autore materiale delle false autorizzazioni edilizio-amministrative. L'operazione si inserisce nei controlli realizzati nell'ambito dell'operazione internazionale '30 days at sea 3.0', che ha visto impegnati dal primo marzo al 31 marzo la Guardia costiera, sotto il coordinamento nazionale del Servizio per la Cooperazione Internazionale di Polizia del Ministero dell’Interno. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Falsi permessi per realizzare strutture abusive nell'area vincolata a Polignano: scatta il sequestro, quattro indagati

BariToday è in caricamento