menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Due serre per la coltivazione di marijuana nel seminterrato, in manette due altamurani

Operazione della Guardia di Finanza, che ha sequestrato anche diverso materiale utilizzato per il confezionamento della droga. In totale le 15mila dosi avrebbero fruttato circa 150mila euro

Oltre 5 chilogrammi di piante di marijuana, tre chilogrammi di sostanza stupefacente già pronta per la vendita e 850 euro in contanti. È solo una parte della merce sequestrata dai finanzieri del Gruppo Pronto impiego di Bari all'interno di due serre, localizzate a Mariotto, nell'area di Bitonto.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I baschi verdi sono riusciti ad accedere alle strutture attraverso due botole all'interno di un edificio in costruzione, ritrovando tutto il necessario per la coltivazione e la vendita della marijuana: 72 bulbi di sostanza stupefacente, 13 portalampade, 12 lampade, un bilancino di precisione, due termostati, un ventilatore, un sacco di concime da cinque litri, una confezione di insetticida biologico, una confezione di fertilizzante e una matassa di cavo elettrico per l’impianto di coltivazione. In totale la merce sequestrata avrebbe permesso agli spacciatori di ottenere un guadagno di circa 150mila euro per le 15mila dosi ricavabili. 

Durante l'operazione sono stati anche arrestati un 36enne e un 33enne di Altamura, messi a disposizione dell'Autorità giudiziaria.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento