Cronaca

Servizio 118, la denuncia degli operatori: "Troppi scherzi tra le richieste di aiuto"

I dati relativi alle province Bari-Bat: nel mese di febbraio le chiamate sono state 12925, ma di queste quasi 500 si sono rivelate "false"

Nel solo mese di febbraio sono state quasi 13mila (12.925 per l'esattezza) le richieste di intervento pervenute alla centrale operativa del 118, che comprende Bari e Bat. Di queste, 7578 hanno generato un'emergenza reale mentre le restanti 5347 non hanno comportato urgenza. In molti casi (quasi 500), le chiamate si sono rivelate dei veri e propri "scherzi" fatte da persone non identificate.

A diffondere i dati, denunciando anche il fenomeno delle false richieste di aiuto, sono stati i soccorritori del 118 della associazione Misericordia Andria, che hanno anche lanciato un appello ai cittadini: "Attenzione alle chiamate, un'ambulanza salva la vita".

Oltre ai casi-limite rappresentati dagli scherzi, infatti, dai dati emerge che molti cittadini tendono a chiedere l'intervento del 118 anche quando non sarebbe necessario. Dei 7578 interventi effettuati nel mese di febbraio, ad esempio, soltanto 386 casi sono stati trattati in codice rosso (cioè con la massima urgenza possibile), ma nel 53% dei casi di tratta di codici verdi o bianchi, cioè richieste a bassissima urgenza. Una tendenza, quella a richiedere l'intervento del 118 anche per situazioni non urgenti, che però provoca un danno al funzionamento del servizio, in quanto gli interventi tengono occupati mezzi ed equipaggi che invece potrebbero essere impiegati per casi di reale emergenza.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Servizio 118, la denuncia degli operatori: "Troppi scherzi tra le richieste di aiuto"

BariToday è in caricamento