Domenica, 1 Agosto 2021
Cronaca

Sesso con minori, a processo due anziani: la Procura chiede giudizio immediato

I due uomini - un 69enne e un 74enne - arrestati ad aprile scorso dai carabinieri nell'ambito di un'inchiesta su un presunto giro di prostituzione minorile nei pressi dello stadio San Nicola

Sono accusati di atti sessuali con minore e per loro la Procura di Bari ha chiesto il giudizio immediato. Si tratta di due uomini di 69 e 74 anni, arrestati ad aprile scorso dai carabinieri nell'ambito di un'inchiesta su un presunto giro di prostituzionale minorile nella zona dello stadio San Nicola.

Le indagini 

Le indagini dei militari, coordinate dal pm Marcello Quercia, hanno preso avvio a dicembre scorso in seguito ad una serie di segnalazioni sulla presenza di bambini in stato di abbandono nei pressi del campo rom in zona stadio San Nicola. 

Le accuse a carico dei due anziani

Nell'ambito di queste indagini, i due anziani - Vincenzo Vinciguerra, 69enne barese, e Pasquale Marziliano, 74enne di Bitetto - sono stati oggetto di appostamenti e pedinamenti, oltre ad essere stati intercettati. Gli investigatori hanno così documentato due episodi, risalenti al 31 marzo e al 2 aprile scorsi, entrambi con lo stesso ragazzino, un 13enne rom. Tuttavia, i due uomini, negli ultimi dieci anni, risulterebbero controllati almeno una ventina di volte con giovani a bordo delle loro auto. Anche per questo gli inquirenti ritengono che siano più numerosi - almeno una quindicina - i ragazzi coinvolti negli episodi. Secondo quanto ricostruito dagli investigatori, i due si sarebbero prima intrattenuti con i ragazzini in un bar di Poggiofranco - come gli stessi gestori avrebbero confermato - per poi convincerli a seguirli in auto e a consumare atti sessuali in cambio di soldi.

In carcere da aprile, i due uomini nelle scorse settimane, tramite i propri legai, hanno chiesto il processo con rito abbreviato. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sesso con minori, a processo due anziani: la Procura chiede giudizio immediato

BariToday è in caricamento