menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Bimba di 16 mesi morta dopo infezione da Seu: "Probabile contaminazione da latte non pastorizzato"

Le autorità sanitarie hanno avviato accertamenti su alcuni prodotti alimentari provenienti da bar, caseifici e supermercati di Altamura, città di provenienza della piccola deceduta ieri al Giovanni XXIII

Potrebbe essere stato un prodotto da latte crudo, forse del gelato, ad aver provocato l'infezione da Seu che ha portato al decesso della piccola Vittoria, la bimba di 16 mesi originaria di Altamura morta ieri nell'ospedale pediatrico Giovanni XXIII di Bari. Nello stesso ospedale sono ricoverati altri due piccoli originari di Altamura, anche loro affetti dagli stessi sintomi ma in condizioni che non sarebbero critiche. Le autorità sanitarie hanno avviato accertamenti su alcuni prodotti alimentari provenienti da bar, caseifici e supermercati della città Murgiana.

Nel pomeriggio si è svolto il tavolo di crisi sulla sicurezza alimentare convocato dal governatore pugliese Michele Emiliano, presieduto dal direttore Dipartimento Politiche della salute e benessere sociale, Giancarlo Ruscitti, a cui hanno partecipato l'Asl Bari, il Policlinico, l'Istituto zooprofilattico di Puglia e Basilicata, l'Arpa regionale, l'osservatorio epidemiologico e i Nas-Carabinieri. La situazione, al momento, "non desta preoccupazione" ma, fa savere la Regione, l'Asl Bari "ha preallertato i pronto soccorsi in modo che vi sia un’attenzione particolare su casi anche lievi di gastroenterite emorragica in tutte le classi di età per monitorare l’insorgenza di eventuali nuovi casi e trattarli precocemente". Si raccomanda di consumare tutti gli alimenti con cottura adeguata, evitando i cibi crudi ai bambini in età pediatrica

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento