In via Sparano e piazza del Ferrarese arrivano le fioriere anti terrorismo: "Sicurezza e decoro"

Allestite, da questa mattina, le protezioni a difesa dei luoghi di maggiore afflusso cittadino, come il Murattiano e il Borgo Antico, come disposto dopo l'attentato di Barcellona

Detto, fatto: sono state collocate, questa mattina, le prime fioriere anti-sfondamento per evitare attacchi terroristici con tir o furgoni lanciati nelle piazze e nelle vie principali del centro cittadino. Gli operai della Multiservizi hanno infatti allestito alcuni vasconi con fiori e piante all'ingresso di piazza del Ferrarese e via Sparano, sul lato di corso Vittorio Emanuele. Le operazioni saranno completate a breve. Le fioriere, inoltre, saranno anche decorate dai ragazzi dell'accademia di Belle Arti, in modo da rendere più gradevoli alla vista quelle che, di fatto, sono protezioni anti-terrorismo. Le vasche sono state posizionate anche su via Roberto da Bari e nelle vicinanze del palazzo dell'Economia.

Presìdi di polizia nelle 'aree a rischio'

La decisione di collocare le barriere era stata presa nei giorni scorsi dopo l'attentato di Barcellona, in cui sono sono morte 14 persone. Un vertice in Prefettura ha definito le modalità d'azione e i punti 'sensibili: oltre a via Sparano e piazza del Ferrarese, infatti, saranno collocati più presidi di Polizia Municipale e Forze dell'Ordine a protezione delle aree di maggiore passeggio come il Murattiano e la Città Vecchia

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nonnina fortunata a Bari: 90enne si aggiudica 200mila euro al Gratta e Vinci

  • Coronavirus, caso sospetto a Bari: accertamenti su paziente ricoverata al Policlinico, rientrava dalla Cina

  • Ludovica volata via a soli 18 anni, il Ministero le concede il diploma alla memoria: "Una borsa di studio in suo onore"

  • La dea bendata bacia anche Rutigliano: sbancato il gratta e vinci, fortunato si aggiudica 2 milioni di euro

  • Tenta di attraversare con le sbarre in chiusura, auto resta bloccata al passaggio a livello

  • "Da qui non esci vivo", imprenditore vittima d'estorsione legato e minacciato per una denuncia: arrestato 'U can'

Torna su
BariToday è in caricamento