menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Pane e Pomodoro, ruba borsa a turisti ungheresi: inseguito e catturato dai vigili

La Polizia Municipale ha arrestato un 31enne di origini marocchine, ritenuto autore di un furto nella spiaggia più frequentata della città. Il comandante Marzulli: "Fondamentale la collaborazione dei cittadini"

Aveva rubato la borsa a una famiglia ungherese sulla spiaggia di Pane e Pomodoro a Bari ma, dopo un inseguimento a piedi, è stato catturato dalla Polizia Municipale: in manette è finito un 31enne di nazionalità marocchina, arrestato per furto aggravato, resistenza a pubblico ufficiale, ingresso e soggiorno illegale nel territorio dello Stato italiano. All'interno della borsa trafugata, abbandonata su corso Sonnino, vi erano documenti, contatti ed effetti personali, recuperati dai vigili e dalla Polizia locale. Il ladro, alla vista degli agenti, ha tentato un'inutile fuga, cambiandosi anche la maglietta che indossava sperando di non essere identificato: è stato bloccato nelle vicinanze delle case popolari di via De Vincentis.

“La collaborazione dei cittadini è fondamentale per consentirci di intervenire in tempo utile, come l’operazione di ieri sta a dimostrare - ha affermato il comandante della Polizia Municipale Nicola Marzulli -. Il nostro lavoro, infatti, è tanto più efficace quanto più gli agenti vengono percepiti nella loro funzione a tutela della pubblica sicurezza, al servizio di tutta la comunità cittadina. Al comando della Polizia Municipale giungono quotidianamente numerose segnalazioni e, il nostro impegno costante è quello di riscontrarle tutte. I controlli effettuati sulle strade in questi ultimi giorni hanno portato al sequestro di oltre 35 caschi protettivi non omologati e indossati da conducenti di motoveicoli, a dimostrazione del fatto che sono ancora molti i motociclisti che sottovalutano i rischi della strada. Il sequestro è una misura prevista dalla legge, ma è anche un’occasione per sensibilizzare quanti utilizzano le due ruote a dotarsi di caschi a norma, che in caso di incidenti possono salvare la vita”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento