Stretta su musica, bottiglie di vetro e fuochi d'artificio: il piano di sicurezza per le feste

Il primo cittadino ha firmato oggi due ordinanze, con le quali viene vietato anche l'utilizzo di aree private per sparare i 'botti' irregolari

Niente musica all'esterno dei locali, fuochi d'artificio irregolari e bottiglie di vetro. Così il Comune di Bari si prepara all'arrivo delle festività natalizie: due ordinanze firmate nella mattinata dal sindaco di Bari Antonio Decaro, attinenti alla gestione dell’ordine pubblico e della sicurezza durante alcune giornate di festa in cui si verificano momenti di aggregazione importanti e il divieto di vendita di 'botti' fino alla fine della giornata del primo gennaio del nuovo anno. 

Le regolazione della musica

Nello specifico, per le giornate del 23 e 24 dicembre (dalle 12 alle 24), del 31 dicembre (dalle 12 alle 3 del giorno successivo) in tutto il territorio comunale non sarà consentito diffondere musica all’esterno e negli spazi antistanti gli esercizi pubblici. Per chi trasgredisce è prevista la sanzione della chiusura, per un periodo non inferiore a cinque giorni consecutivi.

Saranno, invece, autorizzate tutte le manifestazioni di intrattenimento con musica suonata dal vivo su spazio pubblico antistante gli esercizi commerciali che ne faranno richiesta. Previsti anche altri divieti nelle tre giornate:

"Visti i precedenti degli scorsi anni, e per prevenire qualsiasi tipo di situazione che possa mettere a rischio l’incolumità pubblica - spiega il Comune -, si vieta di somministrare, per asporto, bevande in bottiglie e/o contenitori in vetro; di svolgere attività commerciale di vendita e somministrazione di cibi e bevande di qualsiasi natura su area pubblica in forma itinerante, se non autorizzata; di abbandonare qualsiasi tipo di rifiuto su aree pubbliche; di appiccare fuochi di qualsiasi genere e a qualsiasi scopo; di compiere qualsiasi attività in contrasto con la sicurezza urbana e la conservazione e il decoro dei luoghi". Sarà la polizia Locale, insieme alle altre forze di polizia, a controllare che le ordinanze siano applicate e a sequestrare gli oggetti o strumenti utilizzati in occasione dell’accertamento delle condotte illecite, applicando ulteriori sanzioni in caso di concorso di violazioni. Se le violazioni saranno commesse da soggetti titolari di licenza o autorizzazione amministrativa, questi ultimi verranno altresì sanzionati con la sospensione del titolo abilitativo fino a cinque giorni consecutivi.

L'ordinanza sui fuochi d'artificio 

Stretta anche sui fuochi d’artificio, di cui è vietata la vendita (le tipologie previste sono rauti o petardi, petardo flash, petardo saltellante, sbruffo, mini razzetto, razzo, candela romana, tubi di lancio, loro batterie e combinazioni,ecc.) nel caso abbianono massa attiva (NEC) superiore a 150 milligrammi. Il divieto riguarda anche l’utilizzo di ogni tipo di fuoco d'artificio, benché di libera vendita, in luogo pubblico e anche in luogo privato, come spiega il Comune

ove possano verificarsi ricadute degli effetti pirotecnici su luoghi pubblici o su luoghi privati appartenenti a terzi non consenzienti, nel corso della notte tra il 31 dicembre ed il 1° gennaio p.v. a partire dalle ore 20.00 del 31 dicembre e fino alle ore 7.00 del giorno successivo.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Sarà anche vietato l’uso di aree private quali finestre, balconi, lastrici solari, luci e vedute per sparare i botti vietati dall'ordinanza.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scomparse da ieri a Bari: ritrovate le due ragazzine di 15 anni

  • Piccioni su balconi e grondaie: i sistemi per allontanarli da casa

  • Uccide fidanzato della ex, accoltella la ragazza e il padre della vittima. arrestato 26enne a Bitetto

  • Pestato brutalmente per strada, morto dopo due giorni di agonia in ospedale. arrestato pregiudicato al San Paolo

  • Operatrice positiva al Covid, chiude asilo nido a Bari

  • A Bari vecchia 38 positivi al Covid e Decaro mette in guardia i residenti: "A breve confronto con i gestori dei locali"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BariToday è in caricamento