Cronaca

Sicurezza nelle piazze, Emiliano difende l'ordinanza: "Spiegheremo tutto ai baresi"

Il primo cittadino risponde alle polemiche e all'ironia di cittadini e avversari politici dopo la decisione di intervenire nelle principali aree d'incontro della città contro bivacchi e vandali, anche con un provvedimento 'anti-occhiatacce'

C'è chi per l'occasione ha rispolverato il vecchio soprannome di sindaco sceriffo, ma questa volta Michele Emiliano non le manda a dire per coloro che hanno ironizzato sull'ordinanza degli 'sguardi di sfida', ovvero il provvedimento sulla sicurezza emesso con l'intenzione di riportare decoro e ordine in 5 piazze storiche della città: Umberto, Moro, Battisti, Garibaldi e Balenzano.

IL SONDAGGIO: COSA NE PENSATE?

Nel mirino dei cittadini e di alcuni 'colleghi' della controparte politica le parole usate nel dispositivo per intervenire contro lo spaccio e la criminalità. Emiliano spiega tutto in un'intervista al Corriere del Mezzogiorno: "Se ci sono gruppi di persone che passano dodici ore al giorno ferme in queste piazze, senza alcuna motivazione, ma anzi incitano, anche con il semplice sguardo, i cittadini ad allontanarsi, con questo provvedimento le forze dell’ordine avranno uno strumento in più per intervenire", affermando di aver adottato l'ordinanza su richiesta di numerose associazioni e comitati di quartiere.

Su twitter e sui social si è scatenata però la proverbiale ironia dei baresi, in maggior parte critici verso la decisione. Il sindaco ha quindi annunciato una campagna di informazione che prenderà il via già nelle prossime settimane, attraverso cartelli e volantini, dichiarandosi pronto anche ad andare nelle piazze, parlando personalmente con i cittadini: "Un'ordinanza simile - ha affermato Emiliano al Corriere del Mezzogiorno - ha già dato i suoi frutti a Bari vecchia".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sicurezza nelle piazze, Emiliano difende l'ordinanza: "Spiegheremo tutto ai baresi"

BariToday è in caricamento