menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

'Siamo tutti pedoni', anche a Bari la campagna per la sicurezza stradale: "Per gli incidenti in un anno 9 morti e decine di feriti"

L'iniziativa vedrà una serie di incontri a cura della Polizia Locale nelle scuole elementari della città, distribuendo libretti, volantini e il braccialetto giallo rifrangente

Materiale informativo, sensibilizzazione nelle scuole elementari e un braccialetto gadget per insegnare agli utenti della strada la prudenza, in particolare per chi va a piedi, in bici e non solo: il Comune di Bari, e la Polizia Locale del capoluogo pugliese hanno presentato l'undicesima edizione della campagna 'Siamo tutti pedoni', un'iniziativa promossa dal Centro Antartide di Bologna e dai sindacati pensionati Spi Cgil, Fnp Cisl e UIlp Uil e i patrocini di Camera dei Deputati, Presidenza del Consiglio dei Ministri, Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, Conferenza Regioni e Anci. 

L'iniziativa vedrà una serie di incontri a cura della Polizia Locale nelle scuole elementari della città, distribuendo libretti, volantini e il braccialetto giallo rifrangente. In questi giorni, invece, il Corpo ha promosso la campagna per le strade dello shopping, regalando il braccialetto ai passanti. Il bilancio degli incidenti stradali nel 2019 ha visto in tutto, 9 morti, in particolare ciclisti, ma anche 42 feriti con prognosi riservata, di cui un terzo pedoni. 

Multe non solo per gli automobilisti indisciplinati

"L'obiettivo - ha spiegato il comandante della Polizia Locale di Bari, Michele Palumbo - è cercare di preservare l'utenza debole per la città, ma anche il rispetto da parte dei pedoni delle regole, degli attraversamenti pedonali e l'accortezza di non attraversare la strada anche con il cellulare, seppur sulle strisce". Per gli automobilisti, è richiesta ancora più attenzione: "Se un veicolo - dice Palumbo - procede a 50 km orari, quindi, entro i limiti, ha un raggio di frenata che occupa 25 metri, quindi bisogna davvero guidare gli occhi aperti". La prudenza, ovviamente, è anche per i pedoni: "In questi mesi incentiviamo anche sanzioni per chi non usa le strisce". La multa, in questo caso, è di 26 euro. 

Anche il sindaco Antonio Decaro ha illustrato le novità della sensibilizzazione:"Aderiamo a questa campagna perché nel nostro Paese c'è un pedone che muore ogni 14 ore. E' più di una strage. Negli ultimi mesi a Bari abbiamo squadre dedicate sollo per questo, ad esempio per punire gli automobilisti che guidano col cellulare. La sensibilizzazione proseguirà alla riapertura delle e scuole" ha concluso il primo cittadino.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento