Mercoledì, 22 Settembre 2021
Cronaca

Sgominato traffico internazionale di sigarette, anche un gruppo barese negli affari illeciti: i carichi clandestini da Est Europa e Malesia

L'operazione condotta dalla Guardia di Finanza di Trento ha portato a 3 arresti e 45 denunce. I tabacchi arrivavano via mare o a bordo di autoarticolati: per la maggior parte sigarette confezionate a mano e più dannose per la salute, con maggiori quantità di catrame e monossido

Sigarette di contrabbando che viaggiavano a bordo di autoarticolati dall'Europa dell'Est verso l'Italia, ma anche via mare dalla Grecia e dalla Malesia verso i porti del Sud Italia. Un traffico internazionale di sigarette, quello scoperto e sgominato dalla Guardia di Finanza di Trento, che contava ramificazioni anche nel Barese, dove operava uno dei due gruppi pugliesi (l'altro brindisino) facenti parti del sodalizio.

L'operazione condotta dai finanzieri, come riporta TrentoToday, ha portato all'arresto di 3 persone e ad altre 45 denunce per associazione a delinquere con l'aggravante del reato transnazionale. Le indagini erano partite da un sequestro avvenuto al passo del Brennero nei primi mesi del 2016. 32 tonnellate di sigarette sono state sequestrate per un valore complessivo sul mercato nero di 7,5 milioni di euro e corrispondenti tributi evasi per 6,5 milioni di euro. 

Nei traffici dell'organizzazione criminale non mancava nulla: Marlboro, Regina, @Mail, Richman, D&B, Gold Mount, Regal, Compliment, Winston, L&M e Minsk Super; queste le marche di sigarette contrabbandate. Non tutte "originali": nel corso delle operazioni sono state sequestrate 3,5 tonnellate di sigarette contraffatte di scarsa qualità. Come spiega la Guardia di Finanza, "si tratta di sigarette confezionate a mano e contenenti livelli molto più alti di catrame e monossido di carbonio, inoltre sono state ritrovate anche le cosiddette “illicit whites”, cioè sigarette fabbricate legalmente nel Paese di produzione, dove il consumo è minimo se non inesistente, ed esportate per essere vendute in modo illecito in altri paesi, tra cui l’Italia, dove sono in vigore divieti o limitazioni al loro commercio, generalmente perché non rispondono agli standard qualitativi".
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sgominato traffico internazionale di sigarette, anche un gruppo barese negli affari illeciti: i carichi clandestini da Est Europa e Malesia

BariToday è in caricamento