rotate-mobile
Venerdì, 3 Dicembre 2021
Cronaca

Simulazione di salvataggio in mare sulla spiaggia di Pane e Pomodoro con gli eroi a 4 zampe “Angeli del mare” - Sics Sezione Puglia

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di BariToday

BARI. Sulla spiaggia di Pane e Pomodoro dalle 18,00 alle 20,00 di domenica 6 settembre 2015, si svolgerà una simulazione di salvataggio di 5 persone in pericolo di annegamento ed il rimorchio di un gommone in panne e alla deriva.

Protagonisti dell'esercitazione saranno i cani dell'associazione Angeli del Mare di Bari, operativa su tutta la Puglia, riconosciuta dalla SICS - Scuola Italiana Cani Salvataggio che, con oltre 300 Unità Cinofile presenti sulle coste italiane, è la più grande organizzazione di volontariato di protezione civile dedita alla preparazione dei proprietari di cani che con il "migliore amico dell'uomo" vogliono costituire una Unità Cinofila da salvataggio in mare.

Sono 65 le vite umane salvate in Italia durante gli ultimi tre periodi estivi dai cani SICS e 16 le persone messe in salvo quest'anno. È possibile incontrarli su tutte le spiagge, perché il loro brevetto li consente di accedere al mare in deroga al divieto previsto dalle ordinanze balneari.

Si tratta, in ogni caso, di volontari che con il proprio cane formano una Unità Cinofila di salvataggio, pronti ad intervenire, anche in condizioni di mare mosso, capaci di nuotare per oltre un kilometro dalla costa, nel caso in cui vi sia in mare qualcuno in difficoltà.

Grazie ai cani, in grado di trasportare in mare più persone per più di un'ora, che sentono le correnti ed hanno un istinto al salvataggio incredibile, che sanno tuffarsi senza esitazione da 2 mt di altezza sia da elicotteri che da motovedette, si possono incrementare le azioni degli uomini creando le famose unità cinofile da salvataggio della SICS.

La formazione dei cani e dei loro proprietari non si svolge all'interno dei tradizionali campi di addestramento ma direttamente in spiaggia nello stesso ambiente in cui opereranno quando avranno conseguito il brevetto.

I cani SICS entrano in acqua insieme al proprietario senza alcun condizionamento ed uso di palline od altri giochi, semplicemente come naturale conseguenza del rapporto di stretto affiatamento che si crea sotto la guida esperta ed i consigli degli Istruttori nazionali SICS. Tra il cane ed il suo conduttore si instaura un feeling speciale, per cui basta uno sguardo, un cenno con la mano o con la testa per far sì che i due si capiscano al volo.

In Puglia l'associazione Angeli del Mare è operativa dal 2011 e le sue Unità Cinofile sono presenti principalmente sui tratti di spiaggia libera prive di un servizio di salvataggio.

L'attività che si svolgerà domenica nel tratto di mare antistante la spiaggia Pane e Pomodoro, autorizzata dal Comune di Bari e dalla Capitaneria di Porto - Guardia Costiera, vedrà la partecipazione di Maya, Daesy e Peter, rispettivamente due labrador e un golden retrivier e di Balù, una terranova di 7 anni, veterana del gruppo e protagonista del salvataggio di una atleta di Triathlon proprio sulla spiaggia di Pane e Pomodoro, durante una competizione sportiva.

L'esercitazione ha come finalità quella di continuare la sensibilizzazione ad un fruizione sicura del mare anche nell'ultimo periodo della stagione estiva, quando il pericolo di incorrere in un incidente in mare è maggiore proprio a causa del minor affollamento delle spiagge e conseguentemente della minore probabilità che qualcuno possa accorgersene ed allertare i soccorsi.

L'impegno prioritario degli "Angeli del Mare" della SICS - Sezione Puglia è prestare soccorso alle persone che rischiano di annegare, tuttavia gli stessi si pongono a disposizione per ogni ulteriore iniziativa di solidarietà sociale.

Ieri, sabato 5 settembre, in occasione del Campo Internazionale di Volontariato organizzato a Grottaglie dall'associazione ARCA aps, in collaborazione con ASL Taranto, Comune di Grottaglie e S.C.I. Italia, le Unità Cinofile dell'Associazione Angeli del Mare di Bari, hanno infatti accompagnato in mare un gruppo di una trentina di ragazzi diversamente abili, per condividere un'esperienza unica e straordinaria.

I ragazzi, accompagnati dai loro educatori/terapisti, sono stati incoraggiati ad entrare in acqua grazie all'ausilio dei cani da salvataggio e trasportati in acqua dagli splendidi esemplari intervenuti, qualcuno si è anche cimentato in una simulazione di salvataggio in mare interagendo in maniera straordinariamente positiva con i cani.

L'iniziativa, tesa alla creazione di un'esperienza di integrazione sociale di tipo relazionale, attraverso cui poter crescere nella sfera amicale e vivere nuove esperienze, rientra nel contesto delle attività educative con l'ausilio del cane previste dalle Linee guida nazionali sugli Interventi Assistiti da Animali e rientra in un progetto dedicato alla socializzazione e all'autonomia personale di ragazzi diversamente abili che vuole dimostrare come la disabilità sia un valore ed una risorsa.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Simulazione di salvataggio in mare sulla spiaggia di Pane e Pomodoro con gli eroi a 4 zampe “Angeli del mare” - Sics Sezione Puglia

BariToday è in caricamento