menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Rifiuti ferrosi destinati allo smaltimento abusivo: autocarro bloccato e sequestrato, conducente senza autorizzazioni né patente

L'intervento della polizia locale nei pressi del cimitero di Bari: l'uomo non era in possesso della necessaria iscrizione all'albo dei gestori ambientali. Le indagini proseguono per identificare altri soggetti coinvolti negli illeciti contestati

Trasportava a bordo del suo autocarro rifiuti speciali non pericolosi in gran parte costituiti da telai in ferro da smaltire, ma è risultato privo di iscrizione all'Albo dei Gestori ambientali oltre che del prescritto formulario di identificazione dei rifiuti. L'uomo è stato intercettato e bloccato dalla Polizia locale nei pressi del cimitero di Bari.

Secondo quanto rilevato dagli agenti, i rottami, qualora non destinati all'abbandono indiscriminato in qualche area periferica, sarebbero stati comunque conferiti illegalmente (perché privi di F.I.R.) presso qualche centro di raccolta compiacente.

Il conducente, inoltre, è anche risultato privo di regolare patente di guida in quanto seppure residente da oltre un anno in Italia non aveva provveduto alla conversione della patente estera non più valida. Oltre alle sanzioni pecuniarie amministrative per la guida senza patente, l'uomo risponderà del reato di gestione illecita dei rifiuti punito dal Testo unico ambientale. Sequestrato l'autocarro per il quale è prevista la confisca e i rifiuti trasportati.  

Ulteriori indagini sono in corso per identificare altri soggetti concorrenti negli illeciti contestati. 
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Vaccini Covid, Lopalco: "Con limiti ad Astrazeneca dosi non utilizzabili per soggetti fragili, ecco perché somministrazioni ad altre categorie"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento