Amici a quattro zampe al fianco dei più piccoli, cani e cavalli 'maestri' speciali di Social Pet Lab: 30 bimbi coinvolti nei laboratori di Aipet

Promosso dalla cooperativa Aipet e finanziato dall'assessorato al Welfare, il progetto, che si è concluso nei giorni scorsi, ha visto la collaborazione con diverse realtà del territorio barese, per attività mirate in particolare a minori con disabilità o in condizioni di svantaggio

Ci sono state le storie costruite insieme a mamma e papà, immaginando fantastiche avventure con gli amici a quattro zampe, oppure i laboratori di 'emozioni a sei zampe', in cui i più piccoli, affiancati da un fedele amico peloso, hanno imparato a gestire rabbia, tristezza, gioia, paura. E ancora, le attività che hanno coinvolto i piccoli alunni del 27° Circolo Didattico di Bari-Palese, in cui grazie ad un personaggio inventato e a giochi di gruppo, i bambini hanno imparato a relazionarsi con un cane, impartendo i comandi base e sviluppando l'empatia. In un altro laboratorio, svolto presso il Circolo Barese di Equitazione di Mungivacca, i più piccoli hanno poi avuto modo di avvicinarsi all’affascinante mondo del cavallo in tutte le sue sfaccettature, con esercizi base per permettere loro di salire e condurre autonomamente l'animale.

Sono state queste le attività del progetto 'Social Pet Lab', promosso dalla Cooperativa Sociale A.I.P.E.T. e finanziato con i fondi del 5×1000 dall'assessorato al Welfare del Comune di Bari. Ai laboratori, coordinati dall’équipe di A.I.P.E.T. composta da psicologi, educatori e operatori specializzati in Interventi Assistiti con gli Animali, hanno partecipato trenta bambini, con disabilità o in situazioni di svantaggio socio-economico e culturale. L'iniziativa si è svolta in collaborazione con i Servizi Sociali del II Municipio, la Cooperativa “Il sogno di Don Bosco”, l’Associazione “Albatros”, il “Circolo Barese di Equitazione”, il Centro di Psicologia “Tree of Life”, il 27° Circolo Didattico Bari- Palese. 

Aipet4-2

Tra le tante attività, anche quelle con un bambino autistico, con il quale, spiegano da A.I.P.E.T. "sono stati effettuati dei laboratori in rapporto 1:1, con il fine di sviluppare la propensione verso l’etero-specifico. Dopo un primo periodo di diffidenza e timore, ora il minore ha acquisito diverse competenze riuscendo a svolgere con il cane esercizi motori, di cura e accudimento con partecipazione ed empatia verso l’animale".

"Con grande nostra soddisfazione - commentano dalla Cooperativa sociale - i feedback espressi sono stati tutti positivi: i bambini hanno mostrato sempre entusiasmo e partecipazione, i genitori hanno espresso il loro alto gradimento per le attività svolte con complimenti spesi anche verso gli operatori e la loro professionalità con richieste di proseguimento, i responsabili di struttura hanno appoggiato e condiviso tutte le fasi del progetto mostrando interesse e aiutando gli operatori nella buona riuscita del progetto".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La Puglia resta 'zona arancione', la decisione del ministro Speranza: misure confermate

  • Dagli spostamenti tra regioni ai cenoni (vietati), il nuovo Dpcm e le misure al vaglio per Natale

  • Muore a 53 anni l'avvocata Antonella Buompastore, ex proprietaria del Kursaal Santa Lucia

  • Asfalto viscido per la pioggia, auto si ribalta e finisce fuori strada: muore 19enne

  • Bari, smantellato traffico internazionale di droga: 15 arresti, sequestri di beni per 3,5 milioni

  • Folle inseguimento a 120 km/h per le strade di Carbonara: arrestato pregiudicato 33enne

Torna su
BariToday è in caricamento