Cronaca

"Soldi per non denunciare un reato". Arrestati due carabinieri a Modugno

I due militari sono accusati di concussione. L'episodio risalirebbe a 1 mese fa: 800 euro per non compiere un atto d'ufficio. Ordinanza eseguita dai colleghi del Comando provinciale e da agenti della Mobile

Avrebbero chiesto soldi per chiudere un occhio, non denunciando un reato. Con l'accusa di concussione sono stati arrestati due carabinieri in servizio al reparto Radiomobile di Modugno, originari della provincia di Caserta e di Altamura.

L'ordinanza, firmata dal gip del Tribunale di Bari De Felice, su richiesta del procuratore aggiunto Tosto è stata eseguita dai militari del Comando Provinciale di Bari e da agenti della Squadra Mobile. I due sono stati condotti nel carcere militare di Santa Maria Capua Vetere e la misura restrittiva prevede la detenzione in carcere per 15 giorni, alla quale seguiranno i domiciliari.

L'episodio risalirebbe a un mese fa: i militari si sarebbero fatti consegnare 100 euro da due giovani fermati nel corso di un controllo stradale. In caso contrario avrebbero proceduto alla denuncia per sfruttamento della prostituzione, con una promessa di consegnare successivamente altri 700 euro, dei quali però, al momento, non vi sono riscontri. A denunciare la vicenda proprio gli stessi giovani. La Procura sta procedendo nelle verifiche su altri episodi analoghi, ipoteticamente riconducibili ai militari arrestati, al momento non contestati nell'ordinanza emessa dal gip

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Soldi per non denunciare un reato". Arrestati due carabinieri a Modugno

BariToday è in caricamento