Cronaca

"Non più autosufficiente per una grave malattia": gara di solidarietà per Patrizia, giovane mamma barese

La donna, 25enne, è stata colpita, un anno fa, da una trombosi dell'arteria cerebrale: per le cure riabilitative in Austria servono 100mila euro. Avviata raccolta fondi. La famiglia: "Vogliamo svegliarci da questo incubo"

Patrizia Minerva

Da un anno è costretta a vivere su una sedia a rotelle, senza poter camminare né parlare, non più autosufficiente a causa di una trombosi all'arteria basilare del cervello, rendendola "prigioniera del suo corpo": la storia di Patrizia Minerva, 25enne barese del quartiere Carrassi, madre di un bambino di 4 anni, comincia il 27 luglio 2015, un giorno in cui è cambiata la sua vita e quella dei suoi familiari. La speranza è riposta nelle cure di una clinica riabilitativa a Hochzirl, in Austria: lì, sotto la direzione del professor Leopold Saltuari, luminare nel settore, la giovane mamma potrebbe intraprendere un percorso terapeutico per recuperare funzionalità neurologiche: il costo, però, è estremamente elevato, circa 100mila euro, insostenibile per la sua famiglia. 

E' così scattata una gara di solidarietà e una raccolta fondi per raccogliere la somma necessaria: "Sta combattendo immensamente e ci sta mettendo l'anima - racconta Giuseppe, suo marito -. E' assistita giornalmente da tutti noi e in particolare dalla mamma. Da quel maledetto 27 luglio è cominciato un incubo. Patrizia è stata ricoverata per diverso tempo a San Giovanni Rotondo, dove ha potuto contare su uno staff eccellente ed estremamente disponibile". Nella clinica austriaca, attraverso uno staff specializzato, potrebbe fare progressi e ritornare, per lo meno, a svolgere gesti quotidiani: al momento non può muoversi e ha difficoltà anche nella deglutizione. La famiglia di Patrizia ha anche inviato un appello al sindaco di Bari, Antonio Decaro: "Il nostro auspicio - prosegue Giuseppe - è che le cose possano cambiare. Stiamo combattendo giorno dopo giorno al fianco di mia moglie per uscire da un incubo senza fine".

Una sottoscrizione in favore della giovane è stata aperta qualche settimana fa: è possibile effettuare donazioni sul conto corrente intestato a Minerva Patrizia 

IBAN: IT24 A010 0504 0010 0000 0001 539

Causale: raccolta fondi cure neuroriabilitazione Patrizia Minerva

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Non più autosufficiente per una grave malattia": gara di solidarietà per Patrizia, giovane mamma barese

BariToday è in caricamento