Manutenzione spiagge, primi sopralluoghi. A Pane e Pomodoro nuovo dispositivo per l'accesso dei disabili

Installato un nuovo sistema sperimentale di dissuasori per facilitare l'accesso dei diversamente abili in carrozzella. Cominciati intanto i sopralluoghi per definire gli interventi di ripristino più urgenti da eseguire

Al via da questa mattina i primi sopralluoghi sulle spiagge cittadine per programmare gli interventi di manutenzione e pulizia in vista dell'estate. L'assessore ai Lavori pubblici Galasso si è recato a Pane e Pomodoro e Torre Quetta accompagnato dai tecnici comunali, ai rappresentanti dell’impresa appaltatrice e al direttore dei lavori. Gli interventi per il litorale sud sono stati affidati all'impresa CO.GE.PRO, mentre quelli per il litorale nord alla Prodon Impianti tecnologici, entrambe aggiudicatarie di due appalti separati, ciascuno dell’importo di 250mila euro.

“Oggi abbiamo verificato lo stato dei cinque pontili di Torre Quetta che dovranno essere tutti oggetto di interventi - ha spiegato Galasso a margine del sopralluogo -. I lavori cominceranno il prossimo 9 maggio e riguarderanno la riparazione delle parti in tavolato, la sostituzione degli assi metallici deteriorati delle strutture portanti e piccole lavorazioni edili di raccordo con il pontile. Contemporaneamente verranno eseguite anche le lavorazioni di spianamento della spiaggia per stendere il ghiaino ammassatosi durante le mareggiate e le operazioni di pulizia straordinaria di tutto il materiale estraneo. Su Pane e pomodoro interverremo anche sulle strutture, a cominciare dalla passerella di raccordo con le piazzole per disabili dove sostituiremo alcuni sostegni e la corda che oggi funge da passamano con una struttura più rigida e stabile. Saranno inoltre verniciate le ringhiere e riparate le porte degli spogliatoi. Nella stessa settimana saranno avviati anche i lavori sul litorale a nord dove si procederà per lo più con interventi di ripascimento e riposizionamento della ghiaia, di pulizia straordinaria generale e di sistemazione delle discese a mare. Effettueremo sopralluoghi e interventi su tutte le spiagge cittadine, anche quelle più piccole, per garantire la fruibilità della nostra costa e gli accessi al mare nel maggior numero di punti possibile”.

Intanto, sempre questa mattina, è cominciata l'installazione di un dispositivo sperimentale per regolamentare gli accessi alla spiaggia di Pane e Pomodoro, ideato per consentire il passaggio delle carrozzelle e, contestualmente, impedire il transito di ciclomotori e motociclette. L’impianto, ispirato a modelli simili in uso in altri Paesi europei e progettato da un funzionario della ripartizione IVOP, è un prototipo la cui funzionalità sarà testata nei prossimi mesi. Per posizionare il dispositivo è stato necessario rimuovere alcune delle fioriere esistenti, che sono state spostate in altri spazi in prossimità dell’ingresso del lido dal lungomare.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“Abbiamo recepito le richieste di molti cittadini con problemi di deambulazione che non potevano accedere a Pane e pomodoro dall’entrata principale a causa delle fioriere costituite da blocchi di pozzetti posti all’ingresso della spiaggia pubblica - ha commentato l’assessore ai Lavori pubblici Giuseppe Galasso -. Attraverso questi dissuasori consentiremo finalmente ai cittadini in carrozzella di transitare liberamente e, allo stesso tempo, potremo evitare il passaggio dei ciclomotori. Durante la stagione estiva, con l’aiuto e le segnalazioni dei cittadini, vogliamo testare il prototipo installato oggi per verificare l’efficacia di questa progettazione realizzata ad hoc. In caso di esito positivo, potremo utilizzarla in altri luoghi pubblici della città, come parchi, giardini e piazze chiusi da recinzioni, a partire dalla pineta di San Francesco e da parco due Giugno, per i quali abbiamo ricevuto molteplici segnalazioni di ingressi e circolazione di motocicli in aree pedonali”. “Con questo test - dichiara il consigliere incaricato del sindaco alle Politiche di tutela del diritto dell’accessibilità urbana Marco Livrea - inizia a prendere corpo il percorso di eliminazione delle barriere architettoniche promosso dall’amministrazione comunale per consentire alle persone in carrozzella di godere del tempo libero negli spazi pubblici della città, esattamente come tutti gli altri cittadini”. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Piccioni su balconi e grondaie: i sistemi per allontanarli da casa

  • Regionali Puglia 2020, chiusi i seggi nella prima giornata di voto: corsa a otto per la presidenza

  • Chiude dopo più di 20 anni il Disney Store di via Sparano a Bari: a rischio 13 lavoratori, proclamato sciopero

  • Positiva al covid rompe la quarantena ed esce a fare la spesa: denunciata una donna nel Barese

  • Operatrice positiva al Covid, chiude asilo nido a Bari

  • A Bari vecchia 38 positivi al Covid e Decaro mette in guardia i residenti: "A breve confronto con i gestori dei locali"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BariToday è in caricamento