Sabato, 31 Luglio 2021
Cronaca

Sopralluoghi a sorpresa negli ospedali, blitz dell'assessore Gentile al Policlinico

Sabato sera è stata volta del nosocomio barese: tra le criticità riscontrate, le lamentele dei pazienti per i cibi serviti, la cattiva manutenzione di marciapiedi e aree comuni e la scarsa illuminazione di vialetti e parcheggi

Dopo la verifica effettuata qualche giorno fa all'ospedale San Paolo, è stata la volta del Policlinico: il 'blitz' senza preavviso dell'assessore regionale alla Salute Elena Gentile è scattato sabato sera.

Se da una parte le condizioni strutturali dei reparti visitati sono state soddisfacenti (con punte di eccellenza alla ginecologia e alla chirurgia “Righetti" per quanto riguarda ordine e pulizia) non sono mancate neppure le criticità riscontrate dall'assessore.

IL VITTO - Le verifiche di Gentile sono partite dalla qualità del vitto fornito ai pazienti. L’assessore ha seguito un camion adibito al trasporto del cibo, scelto in maniera casuale. L’assessore ha atteso lo scarico del carrello da parte degli addetti presso Oculistica, ha poi visionato il carrello stesso, per poi aspettare l’addetta alla dispensazione dei pasti. Ha poi assistito alla cena dei pazienti, visionando il contenuto dei piatti e raccogliendo i commenti dei ricoverati, i quali si sono lamentati per la qualità del brodo servito per pranzo, mentre la cena ha riportato commenti positivi. L'assessore ha inoltre rilevato che i carrelli portavivande termici risultano esteriormente e apparentemente in non buone condizioni di pulizia, fatto che sarà segnalato alla direzione dell’ospedale.

GLI  AMBIENTI COMUNI - Un'altra criticità rilevata ha riguardato le condizioni di alcune aree comuni, con accumuli di immondizie, come ad esempio nei pressi delle rampe carrabili di Radiologia e dell'aula De Blasi e della chiesa. Numerosi anche i marciapiedi rotti, fatto dovuto anche ai molti cantieri ancora aperti all'interno delll'area ospedaliera.

IL PRONTO SOCCORSO - Nel corso della visita al pronto soccorso l'assessore ha raccolto i racconti degli operatori a proposito della sicurezza (alcuni dipendenti hanno riferito di aver dovuto presentare due denunce penali nell’ultima settimana) e dell’organizzazione, con la necessità di avanzare la sala triage, di riparare la “camera calda” di accesso ambulanze, con la serranda che risulta guasta e di razionalizzare gli accessi dall’esterno.

VIALI E GIARDINI - All'esterno del pronto soccorso i problemi riguardano i vialetti aperti al pubblico e alle ambulanze, che a causa dei cantieri ancora aperti risultano sconnessi e bui, con l'illuminazione spenta anche nel parcheggio.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sopralluoghi a sorpresa negli ospedali, blitz dell'assessore Gentile al Policlinico

BariToday è in caricamento