Vagava disorientato in stazione: sordomuto e ipovedente salvato dalla Polfer

Gli agenti sono riusciti a contattare i fratelli dell'uomo, che hanno spiegato i motivi del suo allontanamento. Si è così attivata la rete di soccorso

Salvato dal pronto intervento degli agenti della Polfer di Bari, che lo hanno assistito nell'udienza davanti al giudice tutelare. Si conclude con il lieto fine la vicenda di un uomo, sordomuto e ipovedente, fermato tempo fa dai poliziotti del Settore operativo di Bari Centrale mentre vagava solo e disorientato nella Stazione di Bari. In quell'occasione era necessario richiedere l'intervento del personale medico del 118 e del Pis - Pronto intervento sociale del Comune per fornirgli adeguata assistenza.

"Con non poche difficoltà - spiegano dalla Polfer in una nota - sono stati rintracciati i fratelli che hanno spiegato come da qualche settimana, a causa della morte improvvisa del padre, l’anziana madre non era in grado di assistere e di tenere a bada il figlio, che aveva preso l’abitudine di allontanarsi da casa da solo". Si è così attivata la rete assistenziale per dare supporto all'uomo in difficoltà.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ha un malore alla guida e finisce contro un'auto: incidente mortale a Poggiofranco

  • Blitz a Bari, raffica di arresti nel clan Parisi-Palermiti-Milella: smantellati arsenale da guerra e traffico di droga

  • Colpo al clan Parisi-Palermiti-Milella: i nomi degli arrestati nel blitz dei carabinieri a Bari

  • Capodanno a Bari con lo show in piazza Libertà: anche quest'anno il concerto in diretta su Canale 5

  • Alla guida senza patente e con addosso eroina, non si ferma all'alt della polizia: inseguimento da film in Tangenziale

  • L'arsenale dei Parisi-Palermiti-Milella in un anonimo appartamento di Japigia. Chili di cocaina pronti per i clan di tutta la città

Torna su
BariToday è in caricamento