Sorpresi a rubare nel capannone di un'azienda sotto sequestro: due in manette

Un 63enne e un 20enne bloccati dalla polizia nella struttura alla zona industriale, mentre smontavano alcune pompe idrauliche

Sono stati sorpresi dalla polizia mentre all'interno di un opificio sotto sequestro erano intenti a smontare pompe idrauliche. In due  - un barese di 63 anni ed un bitontino di 20 anni - sono finiti in manette con l'accusa di tentato furto aggravato in concorso.

I poliziotti della Squadra Volante, unitamente ad un equipaggio del Commissariato di P.S. San Paolo, a seguito di una segnalazione giunta al 113, sono intervenuti presso la sede dell'azienda in Via Nickmann, sorprendendo i due ladri in un capannone.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Dopo le formalità di rito, entrambi sono stati sottoposti alla misura degli arresti domiciliari, come disposto dall’Autorità Giudiziaria.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il professor Lopalco ottimista sull'epidemia: "La prima ondata pandemica del covid-19 si è spenta"

  • "Se mi riprendi ti butto a mare": giornalista e operatore Rai aggrediti sul lungomare mentre filmavano gli assembramenti

  • Vieni a ballare in Puglia: verso la riapertura delle discoteche all'aperto

  • Superbonus al 110%, ristrutturare casa a costo zero: chi può richiedere la detrazione e quali lavori effettuare

  • Coronavirus, al via i test sierologici gratuiti per l'indagine nazionale: 27 i Comuni della provincia di Bari coinvolti

  • Le Frecce Tricolori arrivano a Bari. Sorvolo in mattinata, la Prefettura: "Evitate gli assembramenti"

Torna su
BariToday è in caricamento