menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Migrante deceduto per sospetta meningite: disposta profilassi per sanitari e medici

L'uomo, sbarcato in Calabria il 18 aprile scorso, era stato condotto nel Cara. Ricoverato all'ospedale San Paolo, è deceduto il 21. La direzione generale della Asl ha disposto l'autopsia sul corpo

Sarebbe deceduto per sospetta meningite un migrante morto il 21 aprile scorso nell'ospedale San Paolo di Bari. I medici e il personale sanitario entrati in contatto con l'uomo sono stati sottoposti a provilassi antibiotica. Il migrante era sbarcato 3 giorni prima a Vibo Valentia, in Calabria, venendo trasferito il 20 nel centro richiedenti asilo Cara di Bari Palese. L'uomo sarebbe arrivato nel capoluogo pugliese e quindi ricoverato. I medici tendono ad escludere che ad ucciderlo sia stata la meninfite. In ogni caso è stata predisposta una terapia precauzionale antibiotica per i sanitari, somministrata anche in Calabria nei confronti di coloro che hanno partecipato alle operazioni di soccorso. La direzione generale della Asl ha disposto l'autopsia del migrante, affidata all'Istituto di Medicina legale del Policlinico.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento