menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Sostegno economico alle famiglie numerose, pronto il bando del Comune

L'assessore al Welfare Bottalico: "Obiettivo offrire strumenti costanti e differenziati a supporto delle famiglie"

E' stato pubblicato online sul sito del Comune l'avviso rivolto alle famiglie numerose (con più di tre figli) per usufruire delle misure di sostegno economico previste dalla legge regionale n. 52/2014.

La norma prevede infatti che per il periodo di imposta 2015 le detrazioni siano maggiorate nell’ambito dell’addizionale regionale all’IRPEF dei seguenti importi: 20 euro per i contribuenti per ciascun figlio, a partire dal primo, con più di tre figli a carico, compresi i figli naturali riconosciuti, i figli adottivi o affidati; la detrazione prevista sarà aumentata di un importo pari a 375 euro per ogni figlio diversamente abile, ai sensi dell’articolo 3 della legge 5 febbraio 1992, n. 104.

Qualora il livello di reddito e la relativa imposta calcolata su base familiare non consentano la fruizione delle detrazioni previste dall’avviso, il soggetto potrà usufruire di misure di sostegno economico diretto equivalente alle detrazioni spettanti, così come disposto dall’articolo 5 comma 3 della legge regionale n. 52 del 23.12.2014.

La misura verrà erogata alle famiglie interessate secondo l’ordine di arrivo delle domande e fino ad esaurimento delle risorse.

La domanda per beneficiare delle misure di sostegno economico dovrà essere consegnata a mano entro il 31 dicembre allo sportello di Segretariato sociale del Municipio di appartenenza, presso cui è possibile richiedere la relativa modulistica, informazioni e chiarimenti in merito all’avviso.

“Questa misura di sostegno - commenta l'assessore al Welfare Francesca Bottalico - tende a rafforzare e differenziare gli interventi rivolti alle famiglie numerose in condizione di disagio socio-economico, che questa amministrazione sta portando avanti con determinazione. Il nostro obiettivo è quello di costruire nel tempo una rete di interventi, strumenti e strutture a sostegno delle famiglie, in particolare quelle più fragili, nell’ambito di quanto previsto e ammissibile secondo i finanziamenti regionali e ministeriali. Stiamo costruendo un percorso di accompagnamento che sia integrato e renda più autonome le famiglie e più responsabili i genitori fragili durante la crescita dei loro figli. Il prossimo mese, grazie alla sponsorizzazione della Banca Popolare, inaugureremo la Casa delle bambine e dei bambini, una nuova struttura comunale completamente al servizio delle famiglie e dei piccoli, che funzionerà in rete con le otto strutture per famiglie, i due centri socio-educativi per la prima infanzia e i centri socio-educativi per l’adolescenza e la preadolescenza. Al suo interno saranno avviati interventi che offriranno occasioni sociali, educative e di sostegno alla genitorialità, a partire dalla promozione di esperienze di welfare di comunità per la nascita di reti solidali tra famiglie e genitori, generative di nuove relazioni e opportunità”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento