menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

"Indecorosi ed igienicamente inidonei": in arrivo nuovi banconi per la vendita del pesce a 'N’ dèrr’a la lanze'

Questa mattina l'incontro con gli assessori Galasso e Palone. Saranno temporaneamente sostituiti con equivalenti in acciaio inox

"Indecorosi ed igienicamente inidonei": al centro delle critiche da parte di Palazzo di città sono finiti i banconi dove si vende il pesce al molo San Nicola di Bari. Un intervento di sostituzione è stato richiesto da parte delle cooperative di pescatori dell'area, in seguito all'incontro di questa mattina con gli assessori ai Lavori pubblici e allo Sviluppo economico, Giuseppe Galasso e Carla Palone. 

L'amministrazione intende sostituire i banconi temporaneamente con alcuni in acciaio inox, simili a quelli collocati nel mercato del pesce di Santo Spirito, per poi immaginare un intervento più specifico nell'ambito del progetto di restyling del lungomare barese. La promessa arriva dopo quasi un anno dal via libera della Giunta all'intervento.

Il dialogo con Palazzo di città sulla struttura open space continua, anche perché di recente 'N’ dèrr’a la lanze' è stata oggetto di interventi sugli impianti di illuminazione, visto che 38 lampadine erano fulminate. "Allo stato attuale - spiega Galasso - è stato riattivato oltre il 50% dei corpi illuminanti, ma con l’espletamento dell’appalto annuale di gestione della pubblica illuminazione in corso di aggiudicazione, completeremo la manutenzione e riaccenderemo tutti i punti luce".

"I pescatori, soddisfatti della riaccensione dei corpi illuminanti della zona - ha commentato l'assessore Palone -, hanno già dichiarato di essere disponibili ad effettuare domanda per la concessione delle 22 postazioni presenti. Dopo la sostituzione dei banconi con altri più adeguati e compatibili con le loro attività, ci hanno quindi assicurato che formuleranno alla ripartizione Sviluppo economico le richieste per il pagamento della concessione e per la successiva vendita del pesce, ripristinando così una condizione di legalità che attualmente manca".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento