Canaline per le bici inutilizzabili nel sottopasso giallo, la denuncia di Legambiente: "Così si vuole favorire l'uso delle due ruote?"

Il problema, già segnalato da alcuni utenti, riportato all'attenzione dal Circolo Legambiente Eudaimonia Bari: impossibile utilizzare gli scivoli a causa di un montante forse installato male, che nella discesa blocca i pedali

Dall'inaugurazione è passato all'incirca un mese, ma nel sottopasso giallo le canaline-scivolo per le bici restano inutilizzabili. A riportare l'attenzione sul problema, già segnalato da alcuni utenti al sindaco Decaro, all'indomani dell'apertura del sottopassaggio, è ora il Circolo Legambiente Eudaimonia Bari.

Domenica scorsa, in occasione di una passeggiata bici+treno organizzata dall'associazione, i partecipanti all'evento si sono ritrovati di fronte al problema: "Abbiamo inserito la ruota anteriore della bici nella canalina pittata di giallo e poi la ruota posteriore. Dopo i primi scalini ci siamo accorti che la bicicletta era bloccata e non scendeva più a causa di un montante del corrimano che bloccava il pedale della bicicletta - raccontano dall'associazione in una nota - Una scoperta che ha dell’incredibile. Abbiamo provato a inclinare ancora la bici ma le difficoltà erano evidenti. Canaline-scivolo inutilizzabili era l’amara sorpresa della giornata".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Di qui la riflessione e la richiesta di immediati interventi al sindaco: "I soci del Circolo si pongono delle domande: ma l’obiettivo del nuovo sottopasso non è anche quello di favorire in primo luogo l’utilizzo intermodale di treno e bicicletta, ossia gli spostamenti bicicletta+treno+bicicletta; in secondo luogo dove è il Bici Park della Stazione quale luogo di partenza o di arrivo in un'ottica di mobilità sostenibile? Quali gli interventi che intendono facilitare il trasporto della bicicletta sui treni, vista la crescente utenza turistica e la elevata quantità di spostamenti quotidiani casa-lavoro e casa-scuola? Infine non si mira ad ottenere un positivo effetto di immagine sulla qualità del servizio ferroviario? Attendiamo fiduciosi delle pronte risposte 'operative' al fine di rendere subito gli scivoli accessibili a tutte le bici".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Uccio De Santis positivo al coronavirus, annullato spettacolo in Svizzera: "Sono forte, ci vediamo presto"

  • Vipera in giardino: come riconoscerla e cosa fare in caso di morso

  • Raffaele Fitto positivo al Covid-19 con la moglie, l'annuncio: "Tampone dopo contagio di uno stretto collaboratore"

  • Il Coronavirus fa ancora paura nella provincia: un decesso a Polignano, crescono i contagi a Noicattaro

  • Vento forte e temporali in arrivo nel Barese: scatta l'allerta meteo arancione

  • Contagi dopo festa di 18 anni, chiude scuola ad Altamura: "Inconcepibili party per ballare"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BariToday è in caricamento