Sovrappasso di viale Traiano, arrivano i soldi per la riqualificazione

Decisione assunta dal I Municipio. Micaela Paparella: "Abbiamo ascoltato le richieste dei cittadini su un'opera fondamentale per collegare i quartieri Madonnella e Japigia. Ora vigileremo sui tempi"

Il sovrappasso di viale Traiano

Solo un anno fa fu chiuso generando numerosi disagi e malumori tra i residenti. Ma dopo anni di crolli di calcinacci, recinzioni e strutture di rafforzamento provvisorie, il sovrappasso pedonale che collega viale Imperatore Traiano con via Messapia sarà oggetto di un intervento di ristrutturazione. A deciderlo il consiglio del I Municipio che ieri ha deliberato lo stanziamento di 335mila euro. Un intervento voluto soprattutto dal presidente del Municipio, Micaela Paparella: “Dovevamo una risposta a quanti ogni giorno attraversano il ponte pedonale per andare a fare la spesa, portare i loro bambini a scuola o raggiungere servizi essenziali”, spiega, “c’è un progetto di riqualificazione, ora si tratta di metterlo a gara e iniziare i lavori, ma su questo dobbiamo coordinarci con l’assessorato comunale ai Lavori Pubblici”.

La struttura è ammalorata, presenta diversi segni di deterioramento statico e il marciapiede attiguo di via Traiano è stato interdetto da mesi al passaggio pedonale. Quattro anni fa il sovrappasso fu interessato da un’operazione di consolidamento statico che ne ha permesso la fruizione nonostante l’evidente stato di deterioramento della struttura.  Si tratta di un ponte che non può rimanere chiuso. L’anno scorso fu interdetta la fruizione per circa 15 giorni e i disagi furono tantissimi, tanto da scatenare una reazione da parte dei residenti di entrambi i quartieri. Ora si tratterà di comprendere i tempi tecnici. Del resto in quella zona devono essere ancora piantati gli alberelli: una decisione che la VII circoscrizione assunse nel dicembre del 2012 e che deve ancora essere attuata a causa delle lungaggini burocratiche che non permettono all’assessorato ai Lavori Pubblici di smaltire con velocità i “piccoli interventi”.

Sul cavalcavia, però, Paparella non ha intenzione di abbandonarsi a tempi biblici: “E’ un intervento importante, vissuto come prioritario per un numero ampio di persone - conclude - Come I Municipio e come presidente ci mettiamo a disposizione per accelerare le procedure. Non possiamo più permetterci di perdere tempo date le condizioni della struttura”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Piccioni su balconi e grondaie: i sistemi per allontanarli da casa

  • Regionali Puglia 2020, seggi aperti: corsa a otto per la presidenza

  • Chiude dopo più di 20 anni il Disney Store di via Sparano a Bari: a rischio 13 lavoratori, proclamato sciopero

  • Positiva al covid rompe la quarantena ed esce a fare la spesa: denunciata una donna nel Barese

  • Operatrice positiva al Covid, chiude asilo nido a Bari

  • A Bari vecchia 38 positivi al Covid e Decaro mette in guardia i residenti: "A breve confronto con i gestori dei locali"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BariToday è in caricamento