Nuova passerella di viale Traiano, a fine agosto le recinzioni del cantiere: "Pronta in 4 mesi"

A breve comincerà l'atteso intervento per riqualificare il ponte: si comincerà con l'abbattimento della struttura fatiscente, quindi sarà collocato il nuovo cavalcavia pedonale

Cominceranno il prossimo 31 agosto le operazioni di recinzione del cantiere per la ricostruzione del sovrappasso pedonale di viale Traiano, collegamento fondamentale tra Japigia e Madonnella che scavalca la ferrovia Bari-Lecce, opera attesa da anni dai residenti. Il ponte pedonale, infatti, necessita al più presto di essere riqualificato: sono stati sbloccati gli ultimi adempimenti per avviare finalmente il cantiere che avrà un costo complessivo di circa 415mila euro finanziato dal Municipio I. 

Come sarà la nuova passerella di viale Traiano

Il giorno prima, giovedì 30, vi sarà un ultimo tavolo di confronto tra Comune di Bari, RFI - Rete Ferroviaria Italiana ed impresa aggiudicataria dei lavori per coordinare gli ultimi dettagli  del cantiere. La passerella sarà realizzata con una struttura tubolare tralicciata e sarà larga 1.60 metri, con protezioni di lamiera in acciaio cieca di 1.5 mm di spessore e rete di protezione in acciaio, per un’altezza pari a 2 metri e rete anti sormonto di 50 cm. Il sovrappasso, inoltre, avrà un muro di protezione sul lato di via Imperatore Traiano. Le scale, invece, si svilupperanno per un’altezza totale di circa 7.30 metri, le rampe avranno una larghezza pari a 170 cm, pedata da 30 cm e alzata 15 cm, mentre i pianerottoli di riposo saranno lunghi 150 cm. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Lo svolgimento dei lavori

I lavori dureranno circa 120 giorni e spiega il Comune, in quest'arco di tempo "sarà interdetto il passaggio da una zona all’altra della città". Le operazioni di demolizione dureranno circa un mese, quindi si procederà con gli scavi per le nuove fondazioni di sostegno della struttura. Successivamente verrà assemblata la passerella e saranno ultimate le lavorazioni di dettaglio: “Questi lavori sono fondamentali per i residenti di Japigia e Madonnella ma anche per tutti coloro che, per diversi motivi, devono attraversare i binari per recarsi da una parte all’altra del Municipio - ha commentato la presidente del Municipio I Micaela Paparella -. La passerella è un importante strumento di ricucitura, urbana e sociale, tra due quartieri molto popolati del territorio, che abbiamo riconosciuto sin dal nostro insediamento nel 2014, visto che il finanziamento dei lavori è stato il primo atto del Consiglio municipale. Per questo chiedo ai cittadini, che ringrazio sin d’ora, di avere pazienza per l’interdizione del passaggio e gli eventuali disagi che il cantiere potrebbe comportare”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Piccioni su balconi e grondaie: i sistemi per allontanarli da casa

  • Regionali Puglia 2020, chiusi i seggi nella prima giornata di voto: corsa a otto per la presidenza

  • Chiude dopo più di 20 anni il Disney Store di via Sparano a Bari: a rischio 13 lavoratori, proclamato sciopero

  • Positiva al covid rompe la quarantena ed esce a fare la spesa: denunciata una donna nel Barese

  • A Bari vecchia 38 positivi al Covid e Decaro mette in guardia i residenti: "A breve confronto con i gestori dei locali"

  • Incendio a Valenzano: fiamme nelle vicinanze delle palazzine, avvertite anche delle esplosioni

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BariToday è in caricamento