Cronaca

Ai domiciliari, ma spacciava: in carcere 35enne

Nella sua abitazione i poliziotti hanno rinvenuto hashish, cocaina e marijuana pronte per lo spaccio, nascoste in bagno e nel vano ascensore

Era agli arresti domiciliari, ma nascondeva in casa la droga da spacciare. Scoperto dalla polizia, è finito in carcere un 35enne barese.

Gli agenti della Squadra volante, insospettiti da un via vai nei pressi dell'abitazione dell'uomo, hanno deciso di effettuare una perquisizione domiciliare con l’ausilio dei cani antidroga del Nucleo Cinofili della Polizia di Stato.

L’uomo, già ai domiciliari per reati inerenti lo spaccio di sostanze stupefacenti, in realtà nascondeva in casa 55 grammi di cocaina, 125 di hashish e 73 di marijuana.

La sostanza stupefacente, nascosta sotto il bidet e nel vano ascensore, è stata sottoposta a sequestro insieme ad un bilancino di precisione nella disponibilità dell’arrestato. Dopo le formalità di rito l’uomo è stato condotto in carcere, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ai domiciliari, ma spacciava: in carcere 35enne

BariToday è in caricamento