Mercoledì, 16 Giugno 2021
Cronaca

Da Cassano ad Acquaviva per spacciare in trasferta, arrestata pusher 56enne

La donna, di origini svizzere, non aveva interessi lavorativi o familiari per recarsi così spesso nel comune nel Barese. I Carabinieri l'hanno così controllata, trovando eroina nel suo appartamento

Il materiale sequestrato

Era di origini svizzere, ma risiedeva da anni a Cassano delle Murge la 56enne arrestata nel tardo pomeriggio di ieri ad Acquaviva per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacenti.

I Carabinieri della Stazione di Acquaviva delle Fonti seguivano da tempo i movimenti della donna che, pur non avendo interessi familiari o lavorativi, si recava ogni giorno nel Comune di Acquaviva per trattenersi nei luoghi e negli orari solitamente frequentati dagli spacciatori. Un attento controllo ha permesso ai militari di scoprire che in realtà era una pusher in trasferta. Nel suo appartamento, infatti, sono trati trovati circa 80 grammi di eroina, in parte già suddivisa in dosi, pronta per essere immessa nel mercato, oltre al materiale necessario per il taglio e il confezionamento dello stupefacente. La droga, sottoposta a sequestro, sarà analizzata nei prossimi giorni nel laboratorio sostanze stupefacenti del Comando Provinciale di Bari per stabilirne la qualità e la quantità di principio attivo contenuta.

La donna è al momento agli arresti domiciliari, in attesa di essere giudicata.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Da Cassano ad Acquaviva per spacciare in trasferta, arrestata pusher 56enne

BariToday è in caricamento