Cronaca

In giro in bici con la droga da spacciare: i divieti anti-Coronavirus non fermano il pusher

Il 22enne è stato rintracciato e arrestato dai poliziotti delle volanti: nello zaino aveva oltre 600 grammi di marijuana

In giro in sella alla sua bici per il quartiere Libertà, con la droga da spacciare chiusa nello zaino. Divieti e restrizioni anticontagio non hanno fermato il pusher, che però non è sfuggito al controllo della polizia. Così un 22enne, cittadino gambiano irregolare sul territorio nazionale, è finito in carcere per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

Nella borsa che aveva con sè, l'uomo aveva 683 grammi di marijuana. Il ragazzo è stato anche denunciato per la violazione al combinato disposto dai Decreti del Presidente del Consiglio dei Ministri dell'8 e 9 marzo 2020. La bicicletta, la sostanza stupefacente e un coltellino multiuso, anch'esso custodito nello zaino, sono stati sequestrati.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

In giro in bici con la droga da spacciare: i divieti anti-Coronavirus non fermano il pusher

BariToday è in caricamento