menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Cocaina in casa e nell'armadietto in ospedale: arrestato addetto alle pulizie del 'Giovanni XXII'

Il giovane, un 32enne incensurato, è stato trovato in possesso complessivamente di 400 grammi di droga

Trovato in possesso di 400 grammi di cocaina, tra la sua abitazione e l'armadietto sul posto di lavoro. A finire in manette con l'accusa  di detenzione ai fini di spaccio un 32enne barese incensurato, Antonio Gatta.

I poliziotti della Sezione Antidroga della Squadra Mobile, da attività info-investigative, avevano appreso che nell’abitazione dell’uomo, al quartiere Japigia, era stata realizzata una centrale per il taglio e il confezionamento della droga. Si sono quindi recati nell'appartamento per la perquisizione domiciliare: alla vista degli agenti, il 32enne avrebbe cercato di disfarsi di un borsello lanciandolo dal balcone, recuperato prontamente da personale che nel frattempo era stato dislocato per impedire ogni tentativo di fuga.

All’interno del borsello i poliziotti hanno rinvenuto oltre a 300 grammi di cocaina, confezionata in buste sottovuoto e materiale per la preparazione e confezionamento delle singole dosi: un bilancino di precisione, nastro gommato e bustine.

Gli accertamenti che ne sono seguiti hanno portato al rinvenimento di altri 100 grammi di cocaina all'interno dell'armadietto dell'indagato, addetto alle pulizie all'ospedale pediatrico.
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento