Spaccio di droga a conduzione familiare: padre e figlio in manette a Loseto

In casa un vero e proprio supermercato dello stupefacente, nascosto anche fra i barattoli di spezie in cucina

Avevano organizzato in casa un vero e proprio supermercato della droga, nascondendo lo stupefacente in ogni stanza dell'appartamento, dalle camere da letto fino alla cucina, tra i barattoli di spezie e condimenti. Lo spaccio 'a conduzione familiare', gestito da madre, padre e figlio a Loseto, è stato scoperto e smantellato dai carabinieri della stazione di Carbonara, che hanno effettuato una perquisizione nell'abitazione dei tre, nella zona delle palazzine popolari.

Da qualche tempo i carabinieri avevano notato l'andirivieni di 'clienti' dall'appartamento della famiglia. All’arrivo dei militari, giunti di sorpresa mentre il nucleo familiare stava uscendo di casa, è stato da subito avvertito un fortissimo odore di marijuana. Immediata ed aggressiva è stata la reazione dei tre. Il capofamiglia, 50enne pluripregiudicato, il figlio 22enne incensurato e la madre, 46 enne incensurata, hanno infatti subito reagito, aggredendo i militari. Evidente il tentativo di attirare su di sè l’attenzione - e probabilmente di 'provocare' già l'arresto per resistenza - per impedire l’esecuzione di un’accurata perquisizione. L'espediente non ha però funzionato.

La perquisizione infatti è avvenuta regolarmente e nel corso delle operazioni, svolte anche con l’ausilio di un’unità cinofila specializzata nella ricerca di sostanze stupefacenti, i militari si sono trovati di fronte stupefacente di ogni tipologia occultato in ogni stanza della casa. La donna ha finanche simulato un malore chiedendo che fosse chiamata un'ambulanza, ma è stata comunque deferita in stato di libertà anch’essa per detenzione ai fini di spaccio di stupefacenti, in quanto trovata in possesso di oltre 300 euro in banconote di piccolo taglio.

Al termine delle attività i militari hanno rivenuto e posto sotto sequestro numerosi involucri in cellophane contenenti complessivamente grammi 472 di marijuana; un involucro contenente grammi 67 “hashish”; nr.6 dosi sostanza stupefacente tipo “cocaina”, per complessivi grammi 3 nonché 2 bilancini di precisione e materiale vario per confezionare dosi. Padre e figlio sono stati condotti in carcere a Bari.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ha un malore alla guida e finisce contro un'auto: incidente mortale a Poggiofranco

  • Blitz a Bari, raffica di arresti nel clan Parisi-Palermiti-Milella: smantellati arsenale da guerra e traffico di droga

  • Colpo al clan Parisi-Palermiti-Milella: i nomi degli arrestati nel blitz dei carabinieri a Bari

  • Capodanno a Bari con lo show in piazza Libertà: anche quest'anno il concerto in diretta su Canale 5

  • Alla guida senza patente e con addosso eroina, non si ferma all'alt della polizia: inseguimento da film in Tangenziale

  • L'arsenale dei Parisi-Palermiti-Milella in un anonimo appartamento di Japigia. Chili di cocaina pronti per i clan di tutta la città

Torna su
BariToday è in caricamento