Martedì, 15 Giugno 2021
Cronaca

Spaccio e furti, controlli a tappeto dei carabinieri: 11 arresti

Operazione dei carabinieri con l'impiego di dieci pattuglie impegnate in particolare nelle zone più a rischio della città. Altre nove persone sono state denunciate per vari reati

Controlli rafforzati, in particolare nei quartieri della città considerati a maggior rischio criminalità. Dieci le pattuglie dei carabinieri impegnate in questi giorni nell'operazione "Periferie sicure", che ha portato all'arresto per vari reati - in particolare spaccio e furti - di undici persone e alla denuncia di altre nove.

 

In particolare, al quartiere San Paolo, i carabinieri del Nucleo Radiomobile sono riusciti ad identificare e arrestare il responsabile di una rapina di 150 pedane commessa a luglio ai danni di una ditta di trasporti del quartiere San Paolo. Si tratta di un 44enne barese, già sottoposto alla libertà vigilata, poi collocato ai domiciliari in esecuzione di un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal Gip del Tribunale di Bari su richiesta della locale Procura della Repubblica.

Nel centro commerciale di Santa Caterina, un algerino 29enne è stato bloccato e arrestato dopo aver oltrepassato le casse con merce a cui aveva asportato il dispositivo antitaccheggio.

In via Modugno, un sorvegliato speciale 24enne è stato sorpreso in compagnia di pregiudicati ed è finito ai domiciliari.

Quattro in tutto gli arresti per droga. In Piazza Cesare Battisti, un 23enne del Gambia e un 22enne barese sorpresi a cedere rispettivamente una dose di marijuana ed una di hashish a due clienti che sono poi riusciti+ a dileguarsi. Le successive perquisizioni personali e domiciliari hanno consentito di rinvenire nella loro disponibilità ulteriori 30 grammi di marijuana, 15 di hashish e 3 piante di marijuana. Lo straniero è stato condotto nel carcere di Bari mentre il 22enne è finito agli arresti domiciliari. In via Dante una coppia di coniugi, un 32enne e una 27enne, sorpresi a cedere droga agli occupanti di una Lancia Y, sono stati bloccati e sottoposti a controllo. L’esito delle perquisizioni personali e domiciliari ha consentito di rinvenire nella loro abitazione 15 grammi di cocaina, 60 di hashish, 8 proiettili calibro 7.65 ed un bilancino di precisione. I due sono stati collocati ai domiciliari.

Sul lungomare Nazario Sauro invece un 33enne, un 42enne ed una 40enne baresi, sottoposti a controllo a bordo di una Micra sospetta, sono stati trovati in possesso di una pistola scacciacani  e di una mazza ferrata sequestrati unitamente ad alcune dosi di droga che detenevano nella loro abitazione. I tre sono stati deferiti in stato di libertà per detenzione e porto illegale di arma e detenzione di sostanze stupefacenti. Le altre denunce hanno riguardato sorvegliati speciali che hanno violato la misura facendosi trovare in compagnia di pregiudicati.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Spaccio e furti, controlli a tappeto dei carabinieri: 11 arresti

BariToday è in caricamento